Gli utenti che a partire dal 27 Giugno 2017 – data in cui è scattato lo stop della fatturazione a 28 giorni da parte dell'AGCOM – si sono comunque visti recapitare fatture con cadenza ogni 4 settimane, hanno diritto a chiedere il rimborso delle bollette a 28 giorni. Questo è quanto chiesto qualche giorno fa dall'Autorità con la pubblicazione di quattro delibere di diffida agli operatori telefonici..

Rimborso bollette 28 giorni: come funziona?

La proposta di rimborso per le bollette a 28 giorni era già stata avanzata dall'AGCOM a febbraio, quando il Tribunale Amministrativo Regionale (TAR) del Lazio aveva sospeso l'iniziativa fino al 14 novembre 2018 (data prevista per l'udienza in merito) per dubbi sulla sostenibilità dei rimborsi da parte dei gestori telefonici.

Circa un mese dopo il Garante per le Comunicazioni ci riprova, con una nuova delibera che punta al rimborso delle fatture a 28 giorni con uno sconto in bolletta. Nel testo dell'AGCOM si legge: "Nel caso di fattura emessa ad aprile con decorrenza dal 1° aprile al 30 aprile e in presenza di una erosione pari a 15 giorni, la decorrenza della fattura dovrà essere posticipata al 16 aprile e conseguentemente il periodo fatturato dovrà risultare quello intercorrente dal 16 aprile al 15 maggio".

Lo sconto in bolletta varia da utente a untente e dovrebbe essere calcolato in base al numero di giorni "erosi", ovvero al numero di giorni con tariffazione a 28 giorni a partire dal 27 giugno 2017, data in cui l'Autorità ha dichiarato l'obbligatorietà della bolletta mensile.

Secondo quanto si legge nella nuova delibera AGCOM, le compagnie telefoniche dovranno posticipare l'emissione della prossima fattura (la bolletta di aprile) di un numero di giorni pari a quelli erosi con l'emissione delle fatture a 28 giorni.

DA LEGGERE: Le 4 migliori offerte mobile con canone mensile

Fine fatturazione a 28 giorni per le bollette del telefono fisso e mobile

In merito alla fine della fatturazione a 28 giorni sono intervenuti anche Governo e Parlamento che con la Legge di Bilancio 2018 hanno fissato la fine della fatturazione a 28 giorni per le bollette dei servizi di telefonia fissa e mobile entro il 5 Aprile 2018.

A partire da questa data tutte le compagnie telefoniche dovranno riportare le bollette a 28 giorni alla fatturazione mensile. Qui trovi le scadenze previste dagli operatori per lo stop delle bollette a 28 giorni.