Se avere una connessione internet lenta e poco stabile ti infastidisce, avrai già capito che la soluzione migliore è passare alla fibra ottica. Non tutte le connessioni in fibra sono però uguali e non tutte permettono di navigare fino a 1 Giga come promettono le pubblicità. A seconda delle caratteristiche della tua abitazione e della velocità che vuoi raggiungere potrebbero essere necessari dei lavori di ristrutturazione.

Innanzitutto bisogna fare una distinzione in base a dove arrivano i cavi in fibra ottica, se fin dentro la tua abitazione (raro!) o se solo fino all'armadio stradale. Nel primo caso potrai sfruttare appieno tutti i vantaggi della fibra, mentre nel secondo navigherai un po' meno velocemente, anche se comunque sempre meglio rispetto all'ADSL. Con l'aiuto dei nostri esperti vediamo quindi che cosa serve per avere la fibra ottica

Fibra ottica FTTH e FTTC: cosa cambia?

Come dicevamo le due tipologie principali di connessione in fibra ottica sono:

· Fiber To The Home (FTTH), ovvero quando i cavi in fibra ottica arrivano fin dentro la tua abitazione. È la tipologia che garantisce la velocità di navigazione maggiore, ma è anche la meno diffusa, poiché solo gli edifici di recente costruzione ne sono dotati.

· Fiber To The Cabinet (FTTC), ovvero quando i cavi in fibra ottica arrivano solo fino all'armadio stradale, dal quale partono poi i vecchi cavi in rame che arrivano fin dentro la tua abitazione. La maggior parte delle abitazioni utilizza questa tipologia di connessione, che raggiunge velocità minori, proprio perché parte del segnale si disperde nel tragitto armadio-casa. In generale, minore è la distanza coperta con il cavo in rame, migliore sarà la qualità del segnale presso la tua abitazione.

DA LEGGERE: Come navigare veramente a 1 Giga con la tua rete internet?

Che cosa serve per avere la fibra in casa?

Dipende tutto dalla tipologia di connessione. Se i cavi in fibra arrivano solo fino all'armadio stradale, allora non dovrai fare proprio nulla. Non serviranno lavori di ristrutturazione, né dovrai cambiare lo spinotto per collegare il modem. Ti basterà quindi trovare un'offerta internet vantaggiosa e contattare il nuovo operatore affinché proceda all'attivazione della linea.

La connessione FTTH è quella che offre le performance di rete migliori, ma solitamente è disponibile solo nelle abitazioni di nuova costruzione. Se i cavi in fibra arrivano fino alla strada sotto casa e non si fermano all'armadio stradale più vicino è possibile anche cablare un immobile meno recente, ma il consiglio è di farlo contestualmente a dei lavori di ristrutturazione generali. I cavi in fibra ottica sono sottilissimi e possono essere fatti passare nelle condutture già esistenti, ma non sono semplici da posizionare perché con questi non si possono fare curve "secche".

Modem per fibra ottica

Oltre alla differenza tra fibra FTTC ed FTTH, se hai intenzione di installare la fibra ottica nella tua abitazione dovrai munirti di un modem per fibra ottica. Ovvero di un dispositivo compatibile con la trasmissione dati ad alta velocità.

In caso di modem fibra ottica in comodato d'uso non dovrai preoccuparti di nulla. Sarà infatti la compagnia telefonica a fornirti il router adatto alla connessione internet che ti verrà attivata dalla stessa. Se invece preferisci acquistare il modem in autonomia, ti consigliamo di farti aiutare dal rivenditore nella scelta del device più conforme alle caratteristiche della tua rete in fibra ottica.