In caso di decesso dell'intestatario del contratto di telefonia bisogna seguire una particolare procedura: la voltura per decesso. Grazie a questa operazione è possibile intestare l'offerta telefonica e internet ad un'altra persona che subentrerà come nuovo intestatario del contratto telefonico. Il subentro della linea telefonica per decesso prevede procedure piuttosto simili indipendentemente dall'operatore telefonico. In particolare, qui di seguito ti spiegheremo come cambiare intestatario Telecom per decesso.

Subentro Telecom per decesso: quando può essere richiesto

Il subentro della linea telefonica Telecom è un procedimento che permette di modificare l'intestatario di una linea telefonica e/o internet per la stessa sede dove è situato l'impianto, senza l'interruzione nell'utilizzo della linea telefonica e nell'emissione delle bollette.

È importante sottolineare che la voltura telefonica non permette di traslocare il servizio telefonico presso un'altra abitazione. In questo caso si parla infatti di trasferimento della linea internet e telefono.

Il subentro telefonico TIM richiede generalmente il consenso dell'attuale titolare della linea. Ma come fare se questo non è possibile, ad esempio in caso di cambio intestatario Telecom causa morte del titolare della linea?

In questi casi la voltura Telecom per decesso può essere richiesta da un erede del defunto intestatario del contratto telefonico.

Costo subentro familiare Telecom

Il subentro Telecom prevede di norma dei costi. Il subentro Telecom è gratuito in alcune circostanze, come ad esempio in caso di subentro familiare richiesto da un erede in seguito al decesso dell'intestatario della linea.

Questa forma di subentro permette di modificare gratuitamente l'intestazione del contratto internet e/o telefono a favore di un erede del titolare della linea causa morte, garantendo così la continuità nell'erogazione del servizio.

Per tutte le tipologie di subentro (anche la voltura per decesso Telecom), la compagnia richiede al nuovo intestatario un corrispettivo a titolo di "Anticipo Conversazioni" di 8 euro. Tale costo non è dovuto in caso di adesione alla domiciliazione bancaria, postale o su carta di credito delle bollette TIM.

DA LEGGERE: Bollette mensili: ecco i nuovi costi delle offerte internet casa

Voltura Telecom per decesso: come richiedere il cambio intestatario

Fatta chiarezza sui casi in cui è possibile cambiare intestatario del contratto Telecom per decesso e sui costi dell'operazione di subentro, ecco qual è la procedura da seguire per cambiare intestatario Telecom per decesso. Per richiedere il subentro Telecom per decesso puoi scegliere di:

  • chiamare il Servizio Clienti al numero 187 (gratuito) e prender parte al processo di Verbal Ordering, ovvero una particolare funzione che permette all'operatore di registrare la conversazione telefonica durante la quale dichiarerai la tua volontà a subentrare come titolare del contratto;
  • compilare la richiesta di subentro Telecom online accedendo all'Area Clienti TIM;
  • inviare una richiesta di subentro via posta tradizionale o via fax. Nel primo caso dovrai spedire il modulo di subentro Telecom per decesso a Telecom Italia S.p.A – Casella Postale 111 – 00054 Fiumicino (Roma). Nel secondo caso il numero verde fax di riferimento è l'800 000 187. In entrambi i casi sarà necessario allegare alcuni documenti: l'autocertificazione della dichiarazione del decesso dell'intestatario, una fotocopia di un documento d'identità di chi inoltra la richiesta (l'erede), una fotocopia del codice fiscale del nuovo titolare (l'erede), un recapito telefonico per le eventuali comunicazioni.