Se hai intenzione di traslocare o semplicemente di cambiare operatore telefonico potrai mantenere senza problemi il tuo numero di rete fissa. L'Agcom, l'Autorità Garante per le Comunicazioni, ha infatti garantito anche agli utenti di rete fissa la cosiddetta portabilità del numero telefonico, ovvero la possibilità di mantenere il proprio numero di telefono, senza subire nessun tipo di disservizio e senza affrontare alcun tipo di complicazione.

La portabilità del numero di telefono fisso e mobile è regolamentata da specifiche procedure che da una parte tutelano i diritti degli utenti e dell'altra verificano il corretto comportamento delle compagnie telefoniche.

Come dicevamo, la possibilità di mantenere il proprio numero fisso potrebbe rivelarsi particolarmente utile nel caso in cui volessi cambiare compagnia telefonica, magari perché hai individuato delle offerte internet casa più convenienti.

Insomma le motivazioni potrebbero essere diverse, ma non dover comunicare ad amici e parenti il tuo numero di telefono è senza dubbio un aspetto da non sottovalutare. Continua dunque a leggere questo articolo per capire come cambiare operatore con lo stesso numero.

DA LEGGERE: Trasloco linea telefonica: come funziona?

Come cambiare operatore mantenendo lo stesso numero?

Dunque, cambiare compagnia telefonica mantenendo il proprio numero è possibile. Ma prima di indicarti le modalità e le tempistiche previste per questo tipo di operazione occorre fare una precisazione: le procedure variano a seconda dell'eventuale utilizzo della linea fisica installata da Telecom Italia e quindi si parlerà di migrazione, attivazione o portabilità. Nello specifico:

  • migrazione: in caso di passaggio tra operatori alternativi o passaggio da un operatore alternativo a Telecom Italia;
  • attivazione: passaggio da Telecom Italia ad un operatore alternativo;
  • portabilità: in caso di utilizzo da parte dell'operatore alternativo di infrastrutture proprie in fibra ottica o radio.

Se cambio operatore devo cambiare numero?

No. La portabilità del numero telefonico, inteso come servizio che consente di mantenere il numero fisso quando si cambia casa, è possibile e garantisce agli utenti la continuità del servizio. La Delibera n. 4/99/CIR dell'AGCOM ha stabilito le procedure e le tempistiche per l'attuazione del servizio che si basano su accordi bilaterali tra le parti coinvolte, ovvero: l'operatore che acquisisce il cliente – l'operatore recipient -, l'operatore che cede il cliente – l'operatore donating - e l'operatore titolare della numerazione - l'operatore donor - .

È però importante sottolineare che potrai mantenere il numero fisso solo restando all'interno delle stesso distretto telefonico di quello di origine. Ovvero presso la stessa aria geografica: se, ad esempio, ti stai trasferendo da Roma a Milano, la portabilità del numero telefonico non sarà possibile.

Quanto costa la portabilità del numero?

Ti stai chiedendo se la portabilità del numero prevede dei costi? Buone notizie. La portabilità del numero è gratuita. Gli unici costi eventuali di cui dovrai farti carico sono le spese per la disdetta telefonica.

Tempi per la portabilità del numero fisso

Se ti stai chiedendo quanto tempo ci vuole per la portabilità del numero telefonico, devi sapere che questo tipo di procedura avviene in tempi piuttosto rapidi. Generalmente in 8-12 giorni lavorativi, calcolati dal momento in cui l'operatore telefonico riceve la richiesta di portabilità del numero.

Come fare la portabilità del numero?

Fatta chiarezza sui tempi di portabilità del numero, tieni presente che non dovrai neanche preoccuparti di comunicare al vecchio operatore l'interruzione del contratto, perché sarà compito del nuovo operatore trasmettere tutti i dati necessari.

Spetta quindi alla nuova compagnia telefonica prendere in carico l'intera procedura di portabilità del numero. L'unica cosa che dovrai fare sarà comunicare al nuovo operatore il tuo codice di trasferimento dell'utenza, il cosiddetto codice migrazione. Ovvero una sequenza alfanumerica che identifica la tua linea reperibile sulla bolletta del telefono, nella tua area clienti online oppure contattando il Servizio Clienti della vecchia compagnia.

Ti ricordiamo infine che in caso di attivazioni, migrazioni o cessazioni non richieste, hai diritto a riottenere la precedente configurazione della tua linea, senza costi ed entro 5 giorni lavorativi dalla segnalazione della prestazione non richiesta.