Trova la migliore offerta internet adsl

Disdetta Infostrada

Scopri cosa pensa la community:
Leggi le opinioni
Ti siamo stati utili?
Raccomandaci su Google

Disdetta Infostrada: come disdire Adsl e linea fissa?

Non sei più soddisfatto della tua offerta Infostrada e vuoi richiedere la disdetta telefonica? Tranquillo, recedere da un abbonamento Infostrada non è così difficile come sembra. Se vuoi disdire Adsl e/o linea fissa Infostrada devi semplicemente rispettare i tempi di preavviso e spedire il modulo di disdetta corretto, compilato e firmato.

In questa guida ti spiegheremo tutto quello che devi sapere sulla disdetta Infostrada, con tutte le istruzioni per ottenere l’annullamento del tuo contratto. Vedremo insieme a quali costi di disattivazione andrai incontro, ma anche quanti giorni prima devi inviare la richiesta di disdetta e quanto tempo ci vuole perché diventi effettiva.

Vedremo anche cosa devi fare in caso di disdetta con il modem Infostrada in comodato d’uso. Infine, ti spiegheremo quando puoi richiedere la disdetta Infostrada per giusta causa, o come annullare il contratto per decesso dell’intestatario o come trasferirlo per cambio di residenza.

Affinché la tua richiesta abbia esito positivo, in questa guida troverai anche le cause più frequenti di disdetta Infostrada non accettata così da ridurre al minimo eventuali errori nella compilazione della domanda e per far sì che la tua richiesta venga accettata dall’operatore telefonico. Infine sarai sollevato di sapere che, una volta inviato il modulo di disdetta Infostrada alla compagnia, potrai comunque scegliere di tornare sui tuoi passi e annullare la richiesta semplicemente compilando e inviando l’apposito modulo per la revoca alla richiesta di disdetta Infostrada.

Se alla fine della guida dovessi avere ancora qualche dubbio, lasciaci pure la tua domanda in un commento. Ti basterà cliccare sul bottone "Dai ora la tua opinione" in alto a sinistra: i nostri esperti ti risponderanno il prima possibile.

 

 

Disdetta Infostrada: quanto tempo ci vuole?

Se hai deciso di disdire la linea telefonica Infostrada è importante sapere che, una volta inviato l'apposito modulo per richiederne la cessazione, la disdetta del contratto sarà effettiva solo dopo 30 giorni. Per questo motivo, dovrai comunque pagare le spese dovute per l'ultimo mese.

A seconda di quanto tempo è passato dall’attivazione dell’offerta dovrai seguire una procedura diversa. Se provvedi alla disdetta Infostrada entro 14 giorni si parla più che altro di diritto al recesso (o diritto di ripensamento), ovvero di quel meccanismo che ti permette di sciogliere il contratto telefonico senza costi nei successivi 14 giorni alla stipula del medesimo.

Se invece hai bisogno di effettuare la disdetta Infostrada anticipata, ovvero prima della scadenza naturale del contratto e a partire dal 15esimo giorno dalla stipulazione del contratto, dovrai al contrario pagare le spese di disattivazione.

Torna su

 

Disdetta Infostrada: quanto costa disdire il contratto?

Per quanto la Legge Bersani abbia abolito le penali per la disdetta telefonica, ad oggi sono comunque previsti dei costi di disattivazione. Nello specifico, la disdetta Infostrada a scadenza contratto ha un costo di:

  • 65€ in caso di cessazione completa della linea, ovvero in caso di disdetta Infostrada senza rientro in Telecom
  • 35€ in caso di disdetta Infostrada con rientro in Telecom  così come nel caso di disdetta Infostrada per passaggio ad altro operatore (migrazione)

Entrambi i costi di disattivazione sono pari a quelli sostenuti da Infostrada come indicato nella tabella delle condizioni contrattuali.

Gli unici casi in cui puoi non pagare i costi di disattivazione sono:

  • il recesso entro 14 giorni
  • disdetta per inadempienza di Infostrada, detta anche per giusta causa
  • disdetta a seguito di variazioni contrattuali

In quest’ultimo caso, infatti, Infostrada ha l’obbligo di avvisarti della variazione con largo anticipo, tramite comunicazione in fattura. Potrai quindi analizzarle con calma e decidere se mantenere ugualmente attiva l’offerta telefonica o se procedere alla disdetta Infostrada per variazioni contrattuali.

Torna su

 

Disdetta Infostrada: cosa scrivere? Ecco i moduli da utilizzare

Per richiedere la disdetta Infostrada anticipata dovrai utilizzare questo modulo, che puoi facilmente scaricare in formato pdf. A questo punto non ti resta che stampare il modulo appena scaricato e compilarlo in tutte le sue parti.

Per la compilazione del documento di disdetta Infostrada ti viene richiesto di inserire i dati personali dell'intestatario del contratto (nome, cognome, codice fiscale, indirizzo di residenza e recapito telefonico mobile).

Oltre alle informazioni personali devi inoltre inserire il Codice Cliente, ovvero la stringa numerica (es. 1234567 o 1.123456) o alfanumerica (P1234567) visibile all'interno del Conto Telefonico, nella sezione “Intestatario” presente in prima pagina in alto a destra, e la Linea Telefonica (il numero di telefono) che vuoi disdire.

Infine, sempre nel modulo per la disdetta Infostrada, ti viene chiesto di specificare se, una volta effettuata la disattivazione, vuoi riattivare il servizio Telecom Italia o se invece hai intenzione di procedere alla disdetta Infostrada senza rientro in Telecom Italia.

Torna su

 

Disdetta Infostrada: dove inviare la richiesta?

Una volta che hai compilato l'apposito modulo sopracitato, dovrai spedirlo tramite raccomandata A.R. (ovvero con avviso di ricevimento) all'indirizzo che trovi indicato qui sotto:

 

WIND Telecomunicazioni S.p.A. - Servizio disdette

Casella Postale 14155 –  Ufficio Postale Milano 65

20152 Milano (MI)


È fondamentale che la raccomandata sia con avviso di ricevimento poiché, quest'ultima, è l’unica garanzia che attesta l’effettivo ricevimento da parte della compagnia della tua richiesta di disdetta. Ricordati inoltre di allegare sempre alla richiesta di disdetta una copia del documento di identità valido appartenente all'intestatario del contratto Infostrada, pena l'annullamento della domanda di cessazione del servizio.

Torna su

 

Disdetta Infostrada con apparecchi in comodato d’uso: come restituirli?

Se hai intenzione di disattivare la tua offerta Infostrada dovrai restituire tutti gli apparati ricevuti in comodato d'uso o locazione e destinati alla fruizione dei servizi adsl, internet e tv. Per dismettere i Servizi in comodato d'uso forniti da Infostrada devi chiamare il Servizio Clienti 155, gratuito da rete Telecom, numeri fissi e numeri mobili Wind e attivo tutti i giorni 24 ore su 24.

Per quanto riguarda la disattivazione dei Servizi ADSL o VoIP (modem, router, cordless, modem Voce Wi-Fi), se la disdetta Infostrada avviene entro i 6 mesi dalla firma del contratto Infostrada, la restituzione dei Servizi ha un costo  pari a 40€. Se invece fai la disdetta dopo i 6 mesi ma prima dei 24 mesi, la restituzione dei dispositivi ha un costo di 20€. Se invece provvedi a disattivare Infostrada  dopo i 24 mesi dall'attivazione del contratto, la restituzione degli apparecchi ha un costo di 1€.

Per quanto concerne invece la restituzione del Servizio SuperInternet (chiavetta USB), se la disdetta Infostrada ha luogo prima dei 6 mesi dall'attivazione, viene applicato un corrispettivo pari a 80€. Se avviene dopo i sei mesi ma prima dei 24 mesi il corrispettivo è pari a 40€ mentre se dopo i 24 mesi viene applicato un corrispettivo pari a 1€.

Infine, per la restituzione dei dispositivi relativi al Servizio Infostrada TV e ad i suoi Contenuti (Set Tob Box), indipendentemente dal momento in cui avviene la disdetta Infostrada, devi restituire l'apparato inviandolo a tue spese all'indirizzo che ti riportiamo qui di seguito:

 

WIND Telecomunicazioni S.p.A., c/o CEVA Logistics Restituzione Apparato ADSL

Via dell’Informatica, 11, 00040 Santa Palomba – Pomezia (RM)


In caso tu non provveda alla restituzione di quest'ultimo servizio entro 30 giorni dalla richiesta di cessazione del contratto, la mancata restituzione sarà interpretata da Infostrada come manifestazione della tua volontà all'acquisto dell'apparato al costo di 120€.

Torna su

 

Disdetta Infostrada per inadempienza: quando si verifica?

Tra i motivi che possono spingere alla disdetta della propria linea telefonica o ADSL spunta quello dell'inadempienza dell'operatore. Ti potrebbe capitare, ad esempio, che la connessione Adsl sia più lenta rispetto alla banda minima garantita, che vada a scatti o che vi siano altri tipi di disservizi Infostrada come ad esempio una linea telefonica mal funzionante.

In tutti i casi di inadempienza contrattuale hai diritto a procedere alla disdetta Infostrada e ad opporti all'addebito dei costi di disattivazione. Prima di procedere alla disdetta dovrai però presentare un reclamo formale all’operatore, fornendo le prove dei disservizi. Ad esempio, per certificare che la velocità della tua connessione è inferiore a quanto previsto da contratto puoi utilizzare un test ADSL: nella nostra guida ti spieghiamo quale utilizzare e come effettuare il controllo della velocità ADSL.

Come per una normale disdetta Infostrada, anche nel caso di disdetta per inadempienza o giusta causa devi scaricare il modulo che ti abbiamo linkato nei paragrafi precedenti, stamparlo, compilarlo e spedirlo tramite raccomanda a/r al solito indirizzo.

Torna su

 

Disdetta Infostrada in caso di decesso dell’intestatario del contratto

In caso di morte dell'intestatario del contratto Infostrada, gli eredi possono decidere di subentrare al contratto oppure di chiedere la disdetta della linea telefonica. Anche in questo caso, il modulo da scaricare e compilare è sempre lo stesso. Unica variazione rispetto alla tradizionale disattivazione Infostrada è che dovrai allegare al modulo di disdetta una copia del certificato di morte dell'intestatario del contratto e una copia del documento di identità di colui che sta attuando la disdetta del contratto adsl. Modulo e allegati vanno come sempre spediti tramite raccomandata a/r al solito indirizzo.

Torna su

 

Disdetta Infostrada per cambio residenza

È poi importante sapere che se hai intenzione di trasferire la tua linea telefonica nella stessa città o in una città diversa non è necessario procedere alla disdetta Infostrada per cambio residenza. In questo caso devi scaricare il cosiddetto Modulo di trasloco, stamparlo e compilarlo in tutte le sue parti fornendo i tuoi dati personali, il codice del contratto e del cliente Infostrada, il vecchio indirizzo di residenza e quello nuovo. Anche in questo caso devi allegare una fotocopia del tuo documento di identità e spedire il tutto al solito indirizzo tramite raccomandata a/r.

La possibilità di effettuare il trasloco presso la nuova sede è soggetta a verifica e ha un costo di 73,20€. In alternativa al trasloco della tua linea telefonica puoi sempre attuare la disdetta per cambio residenza seguendo le normali procedure di disdetta Infostrada di cui abbiamo parlato nei paragrafi precedenti.

Torna su

 

Disdetta Infostrada non accettata: quali sono le possibili cause?

La mancata accettazione della richiesta di disdetta da parte della compagnia telefonica è generalmente dovuta a due motivi, ovvero se hai delle bollette arretrate ancora da pagare o se non hai compilato correttamente la domanda di disdetta. Non ci sono altri motivi legittimi per cui Infostrada potrebbe rifiutarsi di concederti la disdetta.

Torna su

 

Modulo per la revoca alla richiesta di disdetta Infostrada

Infine, se dopo aver inviato la richiesta di disdetta della connessione Adsl, dovessi cambiare idea, puoi annullare la disdetta del contratto Infostrada utilizzando il modulo per la revoca alla richiesta di disdetta del tuo contratto, da stampare, compilare e spedire sempre all’indirizzo:

 

WIND Telecomunicazioni S.p.A. - Servizio disdette

Casella Postale 14155 – Ufficio Postale Milano 65

20152 Milano (MI)


Torna su

Leggi tutti i commenti