Se hai sottoscritto un contratto di telefonia fissa e/o ADSL con TIM e desideri effettuare la disdetta della linea Telecom, allora sei capitato nel posto giusto. In questo articolo cercheremo infatti di spiegarti come richiedere la cessazione della linea telefonica con questo operatore.

A questo proposito devi sapere che effettuare la disdetta del telefono è un'operazione piuttosto semplice. Ti basterà infatti seguire la procedura che ti riportiamo qui di seguito e rispettare le tempistiche previste da Telecom.

In particolare, esistono tre differenti situazioni in cui potresti trovarti. Potresti essere un cliente Telecom di lunga data che desidera effettuare la cessazione del servizio, un utente che vuole cambiare operatore oppure un consumatore che ha sottoscritto un contratto con Telecom da meno di 14 giorni e che ha intenzione di esercitare il cosiddetto diritto di recesso.

Disdetta linea Telecom: richiedere la cessazione del servizio

Se sei cliente Telecom Italia (ora TIM) da più di 14 giorni e intendi effettuare la disdetta della linea Telecom chiedendo la cessazione completa del servizio, come prima cosa dovrai scaricare l'apposito modulo di disdetta sul sito web della compagnia telefonica. Dovrai stamparlo, compilarlo con le tue informazioni personali e quelle della tua linea telefonica e poi spedirlo tramite raccomandata A/R all'indirizzo TIM Servizio Clienti Residenziali, Casella Postale 111, 00054 Fiumicino (Roma).

Ricordati di allegare anche una copia della carta d'identità del titolare del contratto telefonico. Fatto questo devi sapere che la richiesta di cessazione del servizio sarà presa in carico nel giro di 15 giorni a partire dell'invio della richiesta.

In questo caso, la disdetta telefonica prevederà inoltre un costo di disattivazione, pari a 35,18€ per le linee ADSL e pari a 99€ se hai invece sottoscritto un'offerta fibra ottica. Tieni conto che in entrambi i casi, se non sono passati almeno 36 mesi da quando hai attivato l'offerta, dovrai versare anche i 90€ del contributo di attivazione che ti sarebbe stato altrimenti azzerato.

Se attualmente stai usufruendo di apparecchiature Telecom in comodato d'uso, come modem o router, assicurati di riconsegnarli entro e non oltre 30 giorni dalla data della richiesta di cessazione del contratto. In caso contrario sarai costretto a pagare un'ulteriore penale sui suddetti dispositivi. Qualora non potessi riconsegnarli manualmente potrai inviarli via posta al seguente indirizzo: Telecom Italia S.p.A. c/o Geodis Logistics, Magazzino Reverse A22, Piazzale Giorgio Ambrosoli snc, 27015 Landriano PV.

DA LEGGERE: Parlare con un operatore TIM: Servizio Clienti Telecom e sito www.tim.it

Disdetta linea Telecom: come funziona il diritto di recesso?

Se invece hai attivato una linea Telecom da meno di 14 giorni e hai cambiato idea, magari decidendo di optare per un altro operatore, allora puoi effettuare la disdetta della linea Telecom senza pagare alcuna penale e facendo appello al cosiddetto diritto di recesso previsto dalla legge italiana.

Per fare ciò ti basterà scaricare, stampare e compilare il modulo di disdetta secondo le modalità sopra descritte per la richiesta di cessazione del servizio. Come anticipato, in questo caso non è previsto alcun pagamento di contributi di disattivazione.

Anche in questo caso ricordati che dovrai riconsegnare e spedire tutti i dispositivi a marchio Telecom concessi in comodato d'uso attenendoti alle indicazioni riportate nel precedente paragrafo.

Disdetta linea Telecom: come richiedere il cambio operatore?

Se infine vuoi disdire il tuo contratto da Telecom per passare a un altro operatore, sappi che non dovrai inviare alcun modulo di disdetta. In questi casi, infatti, a prendere in mano l'intera situazione è direttamente il nuovo operatore da te selezionato. Questo si farà direttamente carico della tua pratica e provvederà a disdire per te la vecchia linea telefonica, agganciandoti a quella nuova generalmente nel giro di 10 giorni lavorativi.

Tutto ciò che devi fare per permettere al nuovo operatore di svolgere questo compito per te è fornirgli il tuo codice di migrazione, necessario ad avviare l'intera pratica. Questo non è altro che una sequenza alfanumerica identificativa della tua linea telefonica che puoi trovare facilmente sfogliando una delle ultime bollette ricevute via posta, oppure richiedendola ad un incaricato, chiamando il 187.

Una volta ottenuto questo codice, ti basterà comunicarlo al nuovo operatore che provvederà ad aprire le pratiche che porteranno al cambio della tua linea telefonica e ADSL. Anche in questi casi, tuttavia, è previsto il pagamento dei costi disattivazione della linea e la restituzione dei dispositivi concessi in comodato d'uso da Telecom Italia.