Può capitare a tutti di dimenticarsi di pagare la bolletta del telefono e scoprirlo in ritardo, ma bisogna stare attenti perché le conseguenze di una bolletta non pagata possono essere molto gravi. Infatti, dovrai sicuramente pagare delle sanzioni e dei costi extra a seconda di quante bollette non hai ancora pagato e di quanto ritardo hai maturato. Potresti anche subire delle azioni di recupero crediti.  Passato un certo tempo, infine, tutte le compagnie staccano il telefono, non permettendoti più di usufruire del servizio.

In questo articolo vedremo quali sono tutte le conseguenze del non pagare, o del pagare in ritardo, la bolletta delle tariffe telefoniche: cosa succede in caso di coinvolgimento di un'azienda di recupero crediti? Diventi un cattivo pagatore come quando non restituisci un prestito alla banca? Se stai cercando informazioni più dettagliate o qualche consiglio per evitare di non pagare la bolletta del telefono, allora ti rimandiamo alla guida "Bolletta del telefono non pagata" di SuperMoney.

Cosa succede se non pago la bolletta del telefono?

Come dicevamo, se dimentichi di pagare la bolletta del telefono vai incontro a guai sicuri, qualsiasi sia la compagnia con cui hai il contratto.

Che tu sia un utente Telecom, Fastweb, Infostrada, Vodafone o di qualsiasi altro operatore, le conseguenze a cui andrai incontro saranno commisurate al numero di bollette che non hai pagato e al ritardo che hai maturato prima di effettuare il pagamento, ovvero la tua morosità.

Il primo provvedimento adottato da un operatore telefonico di fronte ad una bolletta non pagata è l'invio di un sollecito di pagamento: una comunicazione che molto semplicemente ti avvisa di questo ritardo.

Se decidi di continuare a non pagare le bollette, nonostante l'invio del sollecito, allora la compagnia può decidere di intervenire sulla tua linea di telefonia fissa, limitandoti le chiamate in uscita e in entrate. Se continui a non saldare il tuo debito, dopo un certo tempo l'operatore interrompe il servizio, procedendo a staccare il telefono. Sebbene sia un provvedimento preso raramente, basta non pagare due o più bollette per rischiare di subirlo.

In ogni caso, le compagnie telefoniche sono obbligate dalla legge, così come i fornitori di energia elettrica e gas, ad avvisarti con un discreto anticipo prima di farti trovare la linea telefonica staccata per mancato pagamento. In questo modo, hai il tempo necessario per regolarizzare la tua posizione.

In caso di grave morosità, la compagnia può decidere di passare alle vie legali, emettendo un decreto ingiuntivo a tuo carico. In poche parole, ti viene inviata una nuova comunicazione che ti segnala l'importo di cui sei in debito, del numero di bollette del telefono che non hai pagato e entro quale data dovrai saldare l'intera somma. Si tratta di una sorta di ultimatum: se non rispetterai quella scadenza, allora le Autorità competenti potranno procedere a pignorare i tuoi beni.

DA LEGGERE: Come cambiare gestore telefonia fissa?

Emettere un decreto ingiuntivo, però, è un'operazione molto complessa e costosa per l'operatore telefonico e, di conseguenza, viene utilizzato molto raramente e solo in caso di ritardi molto gravi e di cifre molto alte. È molto più probabile che l'azienda si rivolga a una società di recupero crediti. In ogni caso, prima di tutto deve avvenire un tentativo di conciliazione, che è l'ultima possibilità che hai per pagare quello che devi. Ricorda che solo un ufficiale giudiziario può venire a richiederti il denaro a casa tua: nessun dipendente della compagnia telefonica ha questo potere.

Come si comporta la società di recupero crediti se non pago la bolletta del telefono?

Come dicevamo, tolto il decreto ingiuntivo, l'intervento di una società di recupero crediti è la conseguenza più grave che puoi subire se non paghi la tua bolletta del telefono. Intorno all'operato di queste aziende ci sono grosse perplessità e polemiche, più che altro per l'aggressività dei metodi che utilizzano. In ogni caso, come ti dicevamo, prima che possano intervenire ci dev'essere per legge un tentativo di conciliazione tra le parti. Di conseguenza, se non è mai avvenuto e vieni contattato da una di queste società in modo invasivo o indelicato, puoi subito denunciare la cosa alle Autorità giudiziarie.

Divento un cattivo pagatore se non pago la bolletta del telefono?

Proprio come nel caso in cui non restituisci un prestito bancario, se non paghi la bolletta del telefono allora vieni registrato nel S.I.Mo.Tel., ovvero una banca dati delle morosità telefoniche. In questo registro verranno inseriti i nomi di tutti gli utenti che in passato non hanno pagato la bolletta del telefono e sarà consultabile da tutte le compagnie telefoniche prima di stipulare un contratto. Se sei segnalato nella banca dati, difficilmente un operatore telefonico accetterà di attivarti un'offerta telefonica.

Vieni iscritto nella banca dati se, dopo tre mesi dalla cessazione del contratto, continui ad avere un debito superiore a 100€. Prima di essere segnalato sul registro ti arriverà una comunicazione scritta che ti avvisa della cosa e ti dà il tempo di regolarizzare la tua situazione. Le tue informazioni rimarranno nell'archivio per 36 mesi e verranno cancellate quando restituerai i tuoi debiti.

Non pagare la bolletta e cambiare gestore: cosa succede?

La pratica di non pagare le bollette arretrate cambiando gestore, detta anche turismo telefonico, è stata per qualche anno molto popolare tra tanti utenti "furbetti". Il trucco era piuttosto semplice: passare dopo un certo numero di mesi ad un'altra compagnia, e poi ad un'altra ancora, lasciando dietro di sé una scia di fatture non pagate.

Proprio per ovviare a questa tecnica truffaldina è stato istituito il S.I.Mo.Tel., di cui abbiamo parlato poco sopra. La nascita del registro dei morosi telefonici ha dato un taglio netto a queste truffe, rendendole di fatto impossibili. Ricordiamo però che si viene iscritti al S.I.Mo.Tel. solo in caso di morosità gravi, e non per ritardi occasionali o mancati pagamenti dovuti a difficoltà economiche momentanee.

Con questa precisazione chiudiamo il nostro articolo: speriamo di aver risolto tutti i tuoi dubbi su cosa succede nei casi di bollette telefoniche non pagate o pagate in ritardo.