La comunicazione, da quando si è entrati al mondo di Internet ha subito dei cambiamenti così rapidi come non si era mai visto prima nella storia dell'umanità. La diffusione della connessione internte è sicuramente dovuta anche alle offerte di Infostrada, Telecom, Tiscali e Fastweb che hanno portato ad una diminuzione dei prezzi di questo servizio e che hanno di conseguenza interessato le masse.

Grazie alle tariffe per chiavetta internet più vantaggiose, poi, è possibile connettersi ad internet anche fuori casa. Uno dei programmi che hanno sicuramente aiutato a cambiare la comunicazione è Skype. Con gli anni sono sempre di più i servizi che offre ed è ormai utilizzabile da qualsiasi dispositivo, ma ha in serbo un'ulteriore novità che eliminerà le distanze e le difficoltà dovute dall'ostacolo delle differenze linguistiche.

Grazie a Skype a breve sarà veramente possibile parlare con tutti. Sul servizio di telefonia via Web gratuito è in arrivo la funzione di traduzione in tempo reale. A rivelarlo è l'amministratore delegato di Microsoft Satya Nadella, che ha annunciato la versione beta della funzione dal nome Skype Translator e in funzione per Windows 8 e sarà lanciato entro la fine di quest'anno. L'idea è quindi quella, come afferma l'ad: "assicurare la possibilità di comunicare con chiunque, senza barriere linguistiche".

Secondo la Bbc, la novità arriva in un momento di continua crescita e di sempre maggiore concorrenza nel settore dei servizi telefonici che si basano su Internet, che costringe di conseguenza le aziende ad escogitare sempre più offerte che abbiano come obiettivo principale quello di attirare quanti più utenti possibili.

Stando alle stime di Redmond che nel 2011 ha acquistato Skype per 8 miliardi e mezzo di dollari, ne conta a livello mondiale più di 300 milioni al mese. Non è comunque una novità quella della traduzione istantanea in quanto già in passato Microsoft aveva presentato la tecnologia che permetterà la trasposizione delle conversazioni in altre lingue, questo due anni fa. La collaborazione con l'Università di Toronto era stata resa nota ad un eventi in Cina, ma all'epoca i ricercatori stavano lavorando per ridurre il tasso medio d'errore per il riconoscimento vocale, che superava di oltre il 30 per cento.

Questo margine è stato ridotto nel corso di questo paio di anni e l'obiettivo è stato raggiunto, con un risultato radicalmente migliore e molto più soddisfacente rispetto ai metodi precedenti. La tecnica è stata denominata "Deep Neutral Network" ed è modellata sul funzionamento del cervello umano. Questa tecnologia quindi conclude un decennio di lavoro e ricerca e soddisfa i vertici di Skype, come affermato da Gurdeep Pall, vicepresidente di Skype e Lync alla Microsoft. Tuttavia solo al lancio del prodotto si scoprirà se è un servizio gratuito o a pagamento.