Per mantenersi in contatto con amici e famiglia, soprattutto quando per studio o lavoro si è costretti a vivere distanti, Internet è un alleato prezioso. Soprattutto oggi che dotarsi di una connessione adsl è così semplice: basta mettere le offerte di Fastweb a confronto con quelle di Telecom o di altri operatori per scegliere una tariffa vantaggiosa.

Stesso esercizio di paragone possiamo farlo anche se abbiamo bisogno di trovare la tariffa per la chiavetta internet più conveniente, in modo da essere sempre connessi anche in mobilità. Insomma, avere un accesso a Internet è ormai alla portata di tutti, così come i programmi che ci consentono di metterci in contatto con i nostri cari.

Skype è probabilmente il più famoso di questi programmi, che permette di effettuare telefonate via Internet e anche videochiamate singole o di gruppo. Dopo essere stata acquisita dalla Microsoft nel 2005, dal 2010 permette le videochiamate di gruppo (da 3 a 10 partecipanti), ma solo a pagamento acquistando il pacchetto premium.

Almeno fino a ora. Sì, perché il colosso di Redmond ha annunciato tramite il suo blog che da ora le videochiamate di gruppo saranno gratuite e che a breve sarà possibile effettuarle su più piattaforme, soprattutto mobili. Questa decisione è probabilmente il risultato della sempre maggiore pressione di Hangout di Google.

Dal 2011 infatti Google aveva reso possibile effettuare videochiamate anche di gruppo in modo totalmente gratuito, cosa che ha contribuito e non poco alla sua diffusione e al suo successo. Skype si è dovuto quindi adeguare, cominciando a rendere gratuita la videochiamata di gruppo per Windows Desktop, Mac e Xbox One.

Presto, secondo Microsoft, saranno possibili anche su iOS, Android e Windows Phone. Un chiaro cambio di policy per Microsoft che per tenere testa a Google è costretto anche ad adottarne la filosofia. Infatti, è recente la notizia secondo cui l'azienda ha reso pubblica una versione del sistema operativo mobile Windows Phone. Anche in questo caso, gratis.