Se avete un profilo sui social network allora è bene trovare un'offerta adsl veloce per navigare senza interruzione e contattare i propri amici in qualunque momento. Fra i social più utilizzati sicuramente ci sono Facebook e Twitter, ma siete sicuri che postare o twittare i vostri messaggi faccia davvero bene alle vostre relazioni personali? Secondo uno studio realizzato da un dottorando americano non è così, ma al contrario si rischia di mettere a repentaglio addirittura la propria storia d'amore.

Con le tariffe di Linkem o Teletu è semplice ed economico navigare in internet e usare i social network, ma attenti a quello che scrivete pubblicamente. Infatti, secondo Russell Clayton, dottorando all'Università del Missouri che ha studiato l'influenza dei social media sulla nostra vita sociale, un messaggio su Twitter può essere molto facilmente causa di litigi con la propria fidanzata e può portare addirittura al divorzio con la propria moglie.

Secondo lo studio di Russell Clayton, quindi, il numero di litigi può essere direttamente proporzionale all'uso che facciamo di Twitter. Il giovane dottorando ha intervistato a questo proposito 581 utenti di tutte le età chiedendo loro quale fosse il proprio livello di attività sul social network e se fosse mai capitato un litigio per colpa di un twit. Le risposte sono state sorprendenti ed è emerso che effettivamente molto spesso Twitter fa litigare le coppie.

"Nonostante siano tante le cause che possono portare all'infedeltà o a una separazione, l'uso dei social network come Facebook e Twitter possono danneggiare una relazione - dice Clayton - Gli utenti dovrebbero moderarne l'uso specialmente se si rendono conto che i social network stanno diventando fonte di conflitto".

Parole sagge. Il consiglio, quindi, è: se proprio non potete fare a meno di Twitter, allora contate fino a dieci prima di postare un messaggio e magari chiedete il parere di un fidato amico. L'uccellino blu, infatti, può rappresentare la causa della rottura fra voi e il vostro partner.