Al giorno d'oggi si utilizza internet praticamente sempre: con le tariffe di Infostrada, Telecom o Tiscali, infatti, ormai non fa alcuna differenza navigare sul web dieci ore o cinque minuti. Spento il pc, quindi, si accende lo smartphone o il tablet e si comincia a fare ricerche tramite internet mobile. I device mobili restano accesi anche durante le ore serali e non ci stacchiamo dal telefonino o dalla tavoletta neanche prima di andare a dormire.

Questa abitudine fa molto male secondo la ricerca di Big Brand Beds, noto rivenditore britannico di grossi marchi di letti. Infatti, l'uso di tablet e smartphone nelle ore serali agisce negativamente sulla produzione di melatonina, ovvero l'ormone che concilia il sonno. Se volete scegliere una chiavetta internet inclusa nel piano tariffario oppure un tradizionale modem wi-fi, quindi, fatelo pure ma staccate i vostri device prima di mettervi a dormire, ne va della vostra salute.

Lo studio di Big Brand Beds, infatti, dice che troppe persone usano tablet e smartphone prima di andare a dormire, rovinando in questo modo il proprio sonno e impegnando troppo gli occhi. Sono in particolare i display dei nostri dispositivi, infatti, a rappresentare un danno, perché l'intensa luce che emettono funziona come un eccitante e inibisce la produzione di melatonina che invece è un tranquillante. Così facendo gli utenti di device mobili dormono male e rischiano di soffrire di insonnia.

Per evitare questi problemi è bene spegnere (o comunque non utilizzare) questi device almeno un paio d'ore prima di andare a letto a dormire. Una volta coricati, poi, è bene spegnere lo smartphone o il tablet e tenerlo possibilmente non sul comodino. La vicinanza dei dispositivi, infatti, ci porta ad accenderli e utilizzarli e anche questo può disturbare il sonno. Secondo la ricerca di Big Brand Beds ben il 95% delle persone fra i 18 e i 29 anni dorme con lo smartphone sul comodino e il 25% non mette il silenziatore di notte. Inoltre il 10% del campione analizzato viene svegliato regolarmente dal trillo di sms e chiamate e addirittura il 50% guarda il cellulare ogni volta che si sveglia.

A rafforzare la ricerca di Big Brand Beds è intervenuto anche il National Sleep Foundation che ha intervistato alcuni utenti. Secondo quanto è emerso dal sondaggio il 95% del campione utilizza dispositivi elettronici come smartphone e tablet nelle ore che precedono il sonno notturno e anche a ciò consegue che il 63% delle persone intervistate dice di non dormire abbastanza.