Con l'arrivo e la diffusione capillare di internet nella vita di tutti, molte cose stanno cambiando: l'economia, il lavoro, le relazioni tra le persone e lo stile di vita della maggior parte delle persone nel mondo. In Italia, infatti, l'offerta di Tiscali, quella di Telecom e degli altri operatori si va via via affinando e aderendo a questo trend.

Le persone hanno l'esigenza di collegarsi ad internet quando sono fuori casa ma anche quando sono dentro casa o dentro gli uffici, e sempre di più diventa necessario trovare la migliore offerta per adsl che permetta di farlo in modo economico e veloce.

Abbiamo mai pensato a quanto incida il traffico internet sull'ambiente? A farlo è stato Rete Clima, che è un ente no-profit che è attivo nel proporre soluzioni concrete per la salvaguardia dell'ambiente e la promozione della sostenibilità ambientale.

Sul sito co2web.it, si legge che il web, da solo, produce circa il 2% delle emissioni globali di CO2: in poche parole a livello mondiale, l'Information and Communication Technology, ovvero internet, i video, i servizi cloud e così via, produce annualmente 830 milioni di tonnellate di anidride carbonica.

Il motivo principale di questo inquinamento proviene soprattutto dall'energia elettrica che è la principale fonte di vita di personal computer: l'aggravante, infatti, è che una grossa parte di elettricità viene ancora prodotta utilizzando le fonti di energia combustibile che emettono grandi quantità di CO2 nell'aria.

Nello specifico, l'impatto ambientale che ha un sito internet o un singolo utente che naviga sul web è molto grossa in quanto, secondo una simulazione interattiva effettuata tramite il sito co2web.it, un sito con 100 mila pagine visualizzate emette 288 kili di CO2.

Questa stessa quantità è quella che emetteremmo se facessimo un viaggio andata e ritorno in macchina da Milano a Bologna. O ancora, inviare 500 email da 1 Mb in un anno avrà significato per l'ambiente 114 kili di CO2 in più nell'aria.

Guardare 100 video su Youtube, invece, avrà inciso sull'ambiente per 43,3 kili di CO2 per un totale annuale di 243,6 kili di emissioni nocive per l'ambiente. Come bilanciare queste emissioni? Piantando un albero in città.