Samsung ha alzato il livello dei suoi tablet presentando la nuova linea Galaxy Tab Pro, tre tablet in formato 8.4, 10.1 e 12.2 pollici destinati in prevalenza ad un'utenza esperta: ormai la lotta con Apple è sempre più agguerrita. Per una comparazione dettagliata col nuovo tablet della Mela potete leggere Confronto iPad Air-Galaxy Tab PRO 10.1, mentre qui facciamo una carrellata sulle ultime novità Samsung mostrate al CES 2014.

Samsung è stato il primo importante produttore a presentare un progetto che nell'ambito dei tablet poteva sfidate l'iPad di Apple. Sono passati tre anni ormai e l'azienda coreana è riuscita a raggiungere il primo psoto come produttore di tablet Android, anche se la concorrenza ha presentato molti altri prodotti a prezzi più convenienti.

Ora Samsung ha rinnovato i suoi tablet Galaxy Tab, ma più che un semplice restyling è proprio un alzare il tiro, presentando tablet con prestazioni superiori e che possono concorrere con gli iPad Air e gli iPad Mini Retina.

Samsung Galaxy Tab PRO è una linea completa di tablet, disponibili in tre diversi formati: i già presenti 8.4 pollici e 10.1 pollici ed il nuovo arrivato 12.2 pollici. Per questi tablet, Samsung ha scelto di implementare una risoluzione da 2560 x 1600 pixel, mantenuta costante in tutti Galaxy Tab PRO indipendentemente dalle dimensioni dello schermo.

Per quanto riguarda le specifiche tecniche dei nuovi tablet Galaxy Tab PRO, non si hanno tutte le informazioni al momento, ma si sa che nessuno di questi mancherà di potenza, e probabilmente saranno al top del mercato molto presto.

Non volendo correre rischi con il design, in Samsung hanno optato per il design del Galaxy Tab già sul mercato.

Oltre ad aumentare velocità e potenza, sembra che Samsung si sia preoccupata di migliorare l'esperienza d'uso del software, lavorando su una nuova interfaccia che migliorerà l'utilizzo di più applicazioni contemporaneamente, così anche da ridurre le distanze dai computer con Windows 8 (per ulteriori info su questo aspetto: Samsung, nuova interfaccia Android).

Come al solito, ci aspettiamo di vederli sul mercato entro la fine dell'anno.