Il Samsung Galaxy Note 3 è tra i telefoni più ricercati del momento. Le sue caratteristiche non sono apprezzate da tutti, ma di certo son quelle che lo rendono un telefono particolare e molto osservato: ma chiamarlo smartphone non è corretto in quanto si tratta di un phablet, o meglio di un fonblet, come afferma la stessa casa coreana.

Lo schermo è senz'altro una delle cose più notevoli, essendo grande ben 5,7 pollici e dotato della S Pen, molto utile per alcune attività da svolgere sullo schermo.

Le sue dimensioni sono di 5,95 "(altezza) x 3.12" (larghezza) x 0,33 "(spessore) pollici.

Per alcuni è decisamente troppo grande come telefono, ma dato che il trend del momento è avvicinare gli smartphone ai tablet, molte altre persone sono attratte proprio da questo particolare.

In fondo se si intende guardare un film o un video sul cellulare, più grande è lo schermo e meglio è!
Per contro, ricordiamo che un telefono troppo grande è difficile da gestire con una sola mano…
Il processore del Galaxy Note 3 è da 2,3 GHz quad-core, con 32 GB di memoria e 3 GB di RAM.
La fotocamera permette anche di scattare foto senza mani. Quella posteriore è da ben 13 megapixel, mentre quella anteriore da 2 megapixel con la possibilità di registrare un video in full hd.
La sua S Pen permette il controllo del telefono senza l'uso delle dita. È una caratteristica amata da alcuni e disprezzata da altri.

Bisogna però far notare che grazie alla S Pen è possibile scrivere note o cerchiare parti del testo di e-mail o di messaggi.
Per ultimo parliamo della possibilità di collegare il Galaxy Note 3 al Galaxy Gear, lo smartwacth lanciato da Samsung proprio quest'anno. I due aggeggi interagiscono tra di loro, per cui per gli amanti del genere potrebbe costituire un optional tecnologico interessante.