Venerdì 18 ottobre 2013 è stato il giorno del lancio ufficiale di Windows 8.1. Il nuovo sistema operativo Microsoft è stato distribuito come aggiornamento gratuito per tutti gli utenti di Windows 8. Per aggiornare il sistema, bastava quindi connettesi al Windows Store e scaricare gratuitamente i pacchetti necessari per l'aggiornamento a Windows 8.1.

Purtroppo però, le cose non sono andate come si sperava: l'aggiornamento in questione ha creato problemi a molti utenti di pc che, nel tentativo di aggiornare il sistema, non sono riusciti a scaricare i file necessari dal Windows Store. Problemi ben più gravi invece, li hanno avuti i possessori di tablet Surface con installato Windows 8 RT: cercando di aggiornare a Windows 8.1 RT molti di loro non sono riusciti più ad avviare il tablet Microsoft dopo aver effettuato l'upgrade, trovandosi tra le mani un dispositivo inutilizzabile. La causa sarebbe da ricondursi alla corruzione dei file di boot.

Anche se questo problema ha colpito soltanto una piccola parte degli utenti, la procedura per riportare i tablet ad uno stato funzionante non è affatto semplice, quindi Microsoft ha deciso di sospendere temporaneamente l'aggiornamento al nuovo sistema operativo, rimuovendo Windows 8.1 RT dal Windows Store.

L'azienda di Redmond ha ammesso il problema tramite una nota sul forum ufficiale di supporto: un rappresentante Microsoft ha voluto rassicurare gli utenti sul fatto che si sta lavorando incessantemente per scoprire le cause e risolvere quanto prima, il problema dell'aggiornamento a Windows 8.1.