Si avvicina, dunque, la data di presentazione del nuovo tablet di casa Apple, iPad 5. L'annuncio ufficiale del modello di quinta generazione dovrebbe, infatti, avere luogo il 15 ottobre, mentre l'uscita sul mercato nordamericano sarebbe prevista una decina di giorni più tardi, entro la fine del mese di ottobre. Per quanto riguarda la commercializzazione negli store italiani, invece, occorrerà avere ancora un po' di pazienza, ma ci sono buone probabilità che il nuovo dispositivo venga reso disponibile all'acquisto prima delle festività natalizie.

Per quanto riguarda la caratteristiche tecniche che dovrebbero contraddistinguere il nuovo iPad 5, per il momento nessuna conferma ufficiale è giunta direttamente dall'azienda sudcoreana; tante, invece, le indiscrezioni provenienti da fonti autorevoli che, in passato, si sono mostrate piuttosto attendibili. Una delle novità più attese è, certamente, costituita dal display anti-riflesso, caratteristica considerata molto probabile dal momento che la Apple ha depositato un brevetto inerente proprio una tecnologia che sarebbe in grado di migliorare la visibilità dei contenuti, sullo schermo, anche in condizioni di luminosità eccessiva.

Dal punto di vista estetico dovrebbe essere più sottile, leggero e compatto del predecessore, iPad 4, dal quale erediterebbe le dimensioni. Il display Retina manterrà, infatti, i consueti 9,7 pollici, con una risoluzione pari a 2048x1536 pixel. Il design, al contrario, dovrebbe discostarsi nettamente dall'iPad 4 per avvicinarsi a quello dell'iPad Mini. Nessuna certezza per quanto riguarda l'installazione del sensore Touch ID per la lettura delle impronte digitali; caratteristica, quest'ultima, che ha alimentato non poche polemiche tra gli utenti a causa della questione riguardante la privacy. Per la realizzazione del sensore Touch ID, inoltre, è necessario l'utilizzo di vetri in cristallo di zaffiro che, probabilmente, non sono stati prodotti in quantità sufficiente a garantirne l'installazione, oltre che sull'iPhone 5s, anche su un congruo numero di iPad 5 nel breve periodo.

Un'altra importante innovazione concerne la notevole implementazione della fotocamera posteriore che passerebbe da 5 a 8 megapixel, andando, in tal modo, per la prima volta a concorrere con quella installata negli iPhone. Potrebbe, inoltre, ereditare anche la funzionalità di registrazione di video in slow motion a 120 fotogrammi al secondo. Rimarrà, invece, probabilmente ancora esclusa la presenza del flash.