Samsung sfida casa Apple con un tris da paura. Dopo l'uscita del primo smartwatch, cioè un orologino tutto hi-tech con grandi funzionalità di rete, la casa coreana sbatte sullo scacchiere mondiale tre mosse molto competitive. Il piccolo "nano-orologio" è stato applaudito a Berlino per la sua novità, l'eleganza del design e le sue funzionalità di wireless, in grado di competere con i nuovi I'm Watch e superare le caratteristiche di un iPod nano. Un regalo davvero carino in vista delle prossime festività. Ma presentiamo le novità della casa coreana: il Galaxy Gear, Galaxy Note 3 eGalaxy Note 10.1. E con lo smartwatch la Samsung, quindi, cala il suo poker di inizio settembre.

Galaxy Gear. E' un piccolo orologino molto smart con un display da 1,63 pollici, fotocamera da 1.9 megapixel, compatibile con il tablet e lo smartphone. Può chiamare, ricevere chiamate, inviare messaggi senza avere la scomodità del telefono in tasca. Ha una memoria elefantiaca - 4Giga - e un cervello da fantasy - 800 Mhz - Entrerà sulla scena italiana a partire dal 25 settembre. Prezzo? 299 euro.

Galaxy Note 3. Il fratello minore del Galaxy Note, più piccolo ma un plus-ultra di potenzialità. Il suo arsenale comprende un processore quad-core da 2.2 GHz, 3 GB di memoria, una batteria da 3200 mAh e una fotocamera da 13 megapixel con ripresa video a 4k. Queste sono le novità del nuovo prodotto Samsung che mantiene le caratteristiche del precedente Note 2: S Pen e schermo 5.7 pollici però full HD. Il software presenta delle novità: il pennino permette di accedere ai menu Air Command, Action Menu e S Finder, che permette di accedere più velocemente ad app e funzioni e migliorano l'interazione telefono-utente. Entrerà nel mercato italiano il 25 settembre. Prezzo? 599 euro-629 euro.

Galaxy Note 10.1. Ecco il dispositivo finale, l'armageddon della tecnologia Samsung: display 2560 x 1600, quad-core da 2.3 GHz, 3 GB di Ram, supporto a microSD fino a 64 GB, fotocamera da 8 megapixel davanti e 2 sul retro, tre serie da 16, 32 e 64 Gb, LTE, il Wi-Fi e il Bluetooth 4.0 con sistema operativo Android 4.3. E' molto più snello e autonomo del precedente, con un design più raffinato e una batteria più efficiente. Anche lui esce con gli altri il 25 settembre ma il prezzo è ancora da definire.