All'IFA di Berlino edizione 2013, l'azienda cinese Migoal presenterà un accessorio molto particolare riservato soltanto agli utenti che posseggono il Samsung Galaxy S3 oppure l'ancor più potente Galaxy S4.

Il TransMaker è una docking station che permetterà di convertire i due smartphone in un tablet oppure in un notebook. I device Samsung andranno introdotti nell'apposito vano e consentiranno così di attivare in maniera automatica un display da 10,1 pollici oppure uno da 11,6 pollici.

Il dispositivo prevede 2 unità separate: il modulo tablet e tastiera. Entrambi i dispositivi avranno in dotazione una batteria: da 6000 mAh per il modulo tablet e 5000 Mah per il modulo tastiera che permetterà loro di funzionare con buona autonomia. Il dispositivo TransMaker e la tastiera non contengono all'interno alcun tipo di processore perché sarà lo smartphone stesso il cuore del progetto.

TransMaker sarà disponibile anche in due versioni distinte per il Galaxy S3 ed S4. Il primo è un modello da 10,1 pollici con una risoluzione di 1280 x 800. Il secondo modello ha un display da 11,6 pollici con una risoluzione di 1080 p.

Trasformare il proprio smartphone in un computer portatile non è un'idea nuova: basti pensare al Padfone Asus oppure, in passato, al Motorola Atrix. Tuttavia non si può affermare che abbiano ottenuto un gran successo soprattutto per via dei prezzi alti e dal numero limitato di clienti.

Al contrario, il Galaxy S3 e S4 sono due dei più popolari dispositivi Android esistenti, il che significa che Migoal ha già un grande pubblico potenziale per il suo nuovo accessorio.

Il TransMaker può diventare un accessorio di successo?

L'intenzione di trasformare i modelli di punta Galaxy in un portatile o tablet è irresistibile ma se Migoal vuole riuscire dove altri hanno fallito, essi devono garantire che la trasformazione sia semplice e che funzioni bene. Inoltre serve un'eccezionale qualità costruttiva e soprattutto dei prezzi che non siano eccessivamente alti.