Novità in arrivo in casa Microsoft: l'azienda statunitense ha da poco svelato i suoi nuovi tablet, si tratta di Surface 2 e Surface Pro 2.

I due nuovi dispositivi firmati dall'azienda di Redmond andranno a sostituire rispettivamente Surface RT e Surface Pro. Era ormai già da un po' che circolavano indiscrezioni sui nuovi device di Microsoft e questa volta le informazioni si sono rivelate tutte veritiere: CPU Haswell per Surface Pro, Tegra 4 per Surface 2, l'ex Surface RT. Entrambi i tablet avranno come sistema operativo in esecuzione Windows 8.1, in versione Pro per Surface Pro 2 e in quella RT per Surface 2.

Il vice presidente di Microsoft Surface Panos Pany in occasione della presentazione ufficiale dei due tablet ha definito Surface Pro 2 "il tablet professionale più potente" mentre parlando di Surface 2 lo ha definito come il "tablet più produttivo" mai costruito prima.

Il primo ad essere presentato è stato Surface Pro 2, su cui il vice presidente Pany spende parole davvero lusinghiere definendolo cone "il miglior prodotto che Microsoft abbia mai costruito". Ecco tutte le migliorie che sono state apportate su questa nuova versione, che ovviamente devono essere tutte da verificate con dei test: la precisione cromatica dello schermo è stata migliorata del 46%, l'audio è Dolby, ma sicuramente la novità principale è la velocità di elaborazione. Infatti grazie alla CPU Intel Haswell Surface Pro riesce ad essere più veloce del 95% rispetto ai notebook che attualmente si trovano in circolazione, le prestazioni generali sono superiori del 50%, paragonato alla versione precedente, le prestazioni grafiche risultano invece essere migliorate del 20%. Sempre grazie alla nuova CPU è aumentata anche l'autonomia, addirittura Microsoft parla di un miglioramento del 75% per quanto riguarda la durata della batteria, rispetto alla versione precedente.

Gli ottimi risultati raggiunti per quanto riguarda l'autonomia d'utilizzo, sono stati possibili anche grazie alla nuova Power Cover, che appunto è in grado di far salire l'autonomia di 2,5 volte grazie a una batteria da 31 Wh.

Ma le novità non sono finite perché i due tablet della casa di Redmond avranno anche la nuova docking station, grazie alla quale si può avere a disposizione 3 connettori USB 2, un USB 3, una mini-Display Port, la presa Ethernet, le prese jack per ingresso e uscita audio, e l'alimentazione. Merita particolare interesse l'uscita DP, che è capace di gestire una risoluzione massima di 3840 x 2160 pixel.

Di particolare interesse anche le caratteristiche multimediali tra cui una delle più interessanti è la capacità di gestire video a 6k RAW. La Type Cover è spessa soltanto 1 millimetro, quindi più sottile della precedente, per cui ora ha lo stesso spessore della Touch Cover. Certamente una delle caratteristiche più interessanti è la retroilluminazione della tastiera, che la rende un supporto valido ed indispensabile per poter lavorare anche quando la luce ambientale è scarsa. La Type Cover inoltre è dotata anche di un sensore di prossimità per ottimizzare i consumi, infatti si spegne quando le mani non sono vicino al device.

Per quanto riguarda poi i prezzi di vendita, verranno commercializzate ben quattro configurazioni: una da 4 GB di RAM e 64 GB di spazio di archiviazione, una da 4 GB di RAM e 128 GB di spazio di archiviazione, una da 8 GB di RAM e 256 GB di spazio di archiviazione e infine una da 8 GB di RAM e 512 GB si spazio di archiviazione. Per il momento si conosce soltanto il prezzo di vendita della versione più economica che è di 899 dollari, circa 666 euro.