Si rincorrono uno dietro l'altro i rumors sull'uscita dell'iPad Mini 2 e le sue caratteristiche tecniche: la Apple ovviamente non fa trapelare quasi nulla sul suo nuovo tablet ma a lanciare nel web le ultime indiscrezioni ci pensa addirittura il Wall Street Journal, il quale afferma che il device avrà il tanto atteso display retina e verrà lanciato sul mercato a fine anno.

Il popolare quotidiano economico-finanziario afferma questo in quanto le sue fonti sono venute a sapere che Samsung, Sharp ed LG, fornitori di Apple di vari componenti hardware, sono stati avvisati di preparare grandi quantitativi per il quarto trimestre del 2013: dunque se così fosse, e difficilmente il Wall Street Journal si sbaglia, l'uscita dell'iPad Mini 2 sarebbe davvero prossima.

Di certo la scelta di dotare l'iPad Mini 2 del display retina risponde a delle esigenze che la stessa Apple ha diffuso, in quanto il primo iPad, quello che viene considerato "il" tablet anche se non è stato il primo in assoluto, ha così tanto alzato la qualità e le aspettative dei consumatori che poi la concorrenza è diventata spietata, obbligando dunque Apple, come le altre aziende, a proporre sempre di più per non restare indietro: se Google ha appena lanciato il Nexus 7 con uno schermo ad alta risoluzione, allora il display retina sull'iPad Mini 2 è per la Mela quasi un obbligo.

Tuttavia la competizione non si sviluppa solo sulle componenti hardware ma anche su software e applicazioni, elemento questo che è quello sul quale più picchiano i detrattori di Apple ed i fans di Android; come dice Diana Wu, analista di Capital Securities "Sarà bello avere un display retina ad alta risoluzione nel nuovo iPad mini, ma l'hardware non è più l'elemento chiave di differenziazione dei tablet. Per rimanere competitiva, Apple dovrebbe continuare a migliorare il suo ecosistema software, il suo punto di forza".