Si chiama CheWifi! la nuova app per trovare tutte le aree di connessione wireless nella nostra città. È un nuovo servizio proposto da CheFuturo!, sito edito da CheBanca!, e conterrà un grande database di tutti gli hotspot del territorio per connetterci a internet senza fili grazie a reti pubbliche o private. Al momento sono state individuati circa 24mila punti hotspot e fra questi oltre 10mila indirizzi sono stati inseriti nell'archivio dell'app.

"CheWifi! è un piccolo progetto di cui siamo immensamente orgogliosi - ha dichiarato Roberto Ferrari, direttore generale di CheBanca! - perché con questa app diamo una risposta puntuale a un bisogno sempre crescente di mobilità". Un dato significativo è che più del 60% dei siti a connessione wireless provengono dalle regioni del nord, mentre le modalità di accesso sono così suddivise: 70% di hotspot pubblici e 30% di accessi a pagamento.

Ma come funziona CheWifi!? L'app è scaricabile su qualsiasi dispositivo smartphone o tablet in modalità opendata, un sistema aperto e aggiornabile con nuove segnalazioni. Solo a Milano ad oggi sono stati individuati circa 500 hotspot, ma si prevede un raddoppio del numero entro la fine dell'anno. Fra due anni poi, la città meneghina ospiterà l'Expo e quindi sarà indispensabile una corretta ed ampia mappatura dei servizi wireless.

Dopo la liberalizzazione del wireless, inserita nel Decreto del Fare, sempre più hotspot saranno aperti e quindi diventerà importante avere uno strumento come CheWifi! per rintracciare il punto di connessione libera più vicino a noi. "Questa è la dimostrazione - conclude Roberto Ferrari - che facendo rete e usando la rete è possibile costruire servizi, portare innovazione, migliorare la nostra vita".