Già da un po' di tempo di parla di canali a pagamento per Youtube, ma fino ad ora non c'era niente di certo: adesso invece i canali pay per view del sito Internet di video più diffuso al mondo sono arrivati e ne vengono proposti ben 54, con diverse tematiche che vanno dai programmi per ragazzi, al National Geografic, fino ad arrivare alle commedie, ai film e ad alcune tematiche sportive, come ad esempio i motori.

Le tariffe per poter usufruire del servizio messo di Youtube sono in media di 0,99 euro al mese, ma in alcuni casi il prezzo può salire. Si potrà sovrascrivere un abbonamento mensile oppure pagare direttamente tutto il pacchetto annuale. Per ora il servizio è stato attivato solo negli Stati Uniti, ma presto giungerà anche in Italia.

I canali potranno essere visti tramite pc, tablet, smartphone e televisione e, per le prime due settimane, sarà possibile vedere i programmi in modo totalmente gratuito, per poi decidere eventualmente di abbonarsi.

I ricavi di ciò che verrà guadagnato tramite questo servizio a pagamento, andranno per il 50% a chi ha prodotto i canali, mentre la restante metà andrà direttamente a Youtube. Gli utenti di Youtube rappresentano circa un miliardo ed essi guardano ogni mese circa sei miliardi di video; perciò da questa iniziativa si potranno avere ingenti entrate e permettere così agli sviluppatori dei canali di creare proposte sempre più interessanti e di migliorare i programmi.

Non si sa come reagiranno gli appassionati di Youtube a questa nuova proposta, ma sicuramente non verrà tolto nessun canale che fino ad ora è stato gratuito e quindi tutto ciò non creerà alcuno scalpore, poiché si potrà scegliere liberamente se avere o no un servizio migliore e con più canali.