Si sa, il passatempo preferito da moltissimi giovani (e non solo da loro) è stare davanti ad un Pc o ad un apparecchio che possa connettersi ad internet, ovviamente sfogliare curiosità su social network come Facebook e Twitter, condividere anche le piccole (e insignificanti) cose di ogni giorno, scambiare opinioni, ecc. Ma passare il tempo alla ricerca di video con cui farti una spensierata risata oppure ascoltare le hit del momento con un semplice click è una moda che da un po' di anni sta andando per la maggiore.

You Tube è la piattaforma più seguita e forse più fornita in merito; ci trovi film per intero, video caricati da canali ufficiali e quelli caricati da una persona qualunque. Di ogni genere insomma. Andiamo a vedere allora, nell'ultima settimana i più curiosi tra quelli più cliccati nel mondo.

Sembrerebbe che ridere delle disgrazie altrui sia sempre ben gradito e allora le "fail compilation" trovano sempre l'apice del successo. Ma soffermandoci su questa settimana dove invece ha spopolato un video parodia dal titolo "Botta prima degli esami", videoclip che prende in maniera demenziale la celebre canzone di Venditti ed il film omonimo, in un momento che, dati gli esami di maturità in vista, non poteva essere più azzeccato. Con oltre 31.000 visualizzazioni sembra essere il video made in Italy fatto da un you tubers con più visualizzazioni della settimana.

Per gli appassionati di sfottò calcistici, il video di qualche giorno fa in cui un fasullo monsignore, attorniato da altri (finti) prelati, celebra in libera piazza il funerale della A.S. Roma, accompagnato da sostenitori laziali applaudenti, raggiungendo una soglia superiore alle 17.000 visite.

Nella categoria video self-made, in cui l'esibizionista di turno si diverte (e soprattutto fa ridere di sè) cantando o esibendosi in una improvvisata arte, segnaliamo un giovanottone di grossa taglia che canta in playback "I kissed a girl" di Katy Perry, probabilmente non di nuovissima fattura, ma riproposto sembra stia riottenendo successo in pochissimi giorni, superando i 5.000 click.

Sul versante "non c'è niente da ridere", il video-shock in cui un ragazzo viene ucciso da un agente della polizia durante una manifestazione in Turchia. E' probabilmente tra quei video che hanno tristemente fatto il giro del mondo con maggiore rapidità.