Da tempo si è diffuso un certo malumore intorno al nuovo sistema operativo Windows 8, uscito da pochissimo e già al centro di critiche piuttosto pesanti. Il prossimo 26 giugno è attesa l'uscita della versione preliminare pubblica, nella quale Microsoft ha reintrodotto le funzionalità eliminate e richieste a gran voce, oltre all'integrazione con Skydrive ampliata e una serie di novità per quanto riguarda la possibilità di personalizzare il proprio Windows.

L'aggiornamento tanto atteso, dunque, è arrivato: Windows 8.1. In parte questo aggiornamento rappresenta, in realtà, un ritorno al passato, così come in parte strizza l'occhio al futuro: migliorata e potenziata l'integrazione col web, Windows 8.1 presenta un felice ritorno, quello del pulsante "Start", assente in Windows 8.0 e sostituito dall'interfaccia utente "Modern". L'assenza del tasto Start è imputabile alla scelta di Microsoft di puntare verso il mondo dei prodotti touchscreen, il futuro. Microsoft vuole recuperare il tempo e - soprattutto - il denaro perso con lo scarso successo di Windows 8, che non ha venduto come ci si aspettava.

Dunque entro la fine dell'anno potremo tutti avere un nuovo sistema operativo, con il mitico pulsante Start che era diventato a tutti gli effetti il cuore e il simbolo di Windows. Nella nuova versione potremo inoltre avviare il sistema direttamente in ambiente desktop, senza passare per l'interfaccia Modern dunque.

Ma non è finita qui: il piano previsto da Microsoft vede la comparsa di un termine che potremo definire "nuovo" per quanto riguarda Windows, ovvero Cloud. Infatti, nella versione di Windows 8.1 sarà possibile salvare i file direttamente su Skydrive, potendo dunque recuperare i nostri documenti da qualsiasi dispositivo che consenta l'accesso all'account Windows dell'utente: Pc, tablet e smartphone, purché dotati dell'applicazione di Skydrive.

Sembra che sia prevista la sincronizzazione Cloud anche per Internet Explorer 11, come è già possibile fare con Google Chrome, Safari e Firefox. Anche la funzione di ricerca, infine, funzionerà con una maggiore integrazione web, tramite il motore Bing. Come già avviene nei sistemi Apple, le applicazioni scaricate dal Windows Store verranno indicate come "Nuove" in modo da poterle identificare rapidamente nella lista dei programmi installati.

Non è stata ancora comunicata ufficialmente la data dell'uscita, per quanto sappiamo che una prima versione dell'aggiornamento uscirà a fine giugno. Sappiamo inoltre che, quando sarà pronto per il lancio, Windows 8.1 sarà un aggiornamento scaricabile gratuitamente per gli utenti di Windows 8.