Sembra essere oramai alle porte la presentazione del Samsung Galaxy Note 3. Si parla addirittura del 20 giugno alle ore 19, dunque durante la Samsung Premiere 2013. Nasce quindi il phablet di terza generazione.

Ma cos'è un phablet? Si tratta di un nuovo termine coniato per indicare quei dispositivi che si trovano a metà strada tra uno smartphone e un tablet, dotati di uno schermo compreso tra 5 e 7 pollici e che presentano come ulteriore caratteristica l'uso di un pennino. Un po' più grande, dunque, rispetto a un normale smartphone, ma più stretto di un tablet. Soprattutto, secondo quando promesso, sarebbe una sintesi perfetta tra i due, che presenterebbe non pochi vantaggi: maggiore durata della batteria, dimensioni dello schermo più agevoli, rispetto a uno smartphone, per quanto concerne la lettura, maggiore maneggevolezza e minor peso rispetto ai tablet. Tutto questo coniugando le varie funzioni dei due dispositivi nel migliore dei modi.

Ecco, dunque, le specifiche tecniche che più probabilmente caratterizzeranno il Samsung Galaxy Note 3: un display da 6,3 pollici FullHd infrangibile e probabilmente flessibile; un processore Exynos 5 octa-core oppure Snapdragon 800 Qualcomm; il sistema operativo sarà JellyBean 4.2.2, l'ultima versione di Android; la fotocamera posteriore sarà da 13 megapixel e dotata di autofocus, flash Led e BSI, mentre quella anteriore sarà da 2.1 megapixel con Best Face e Best Photo; sarà, naturalmente, dotato di una S-Pen; la memoria interna potrà essere di 16GB, 32GB o 64GB, espandibile mediante microSD; infine avrà una batteria al litio da ben 4000 mAh.

Nessuna certezza nemmeno sul prezzo, anche se si presume che partirà da una base di 699 dollari.