Si chiama ATIV Q ed è un tablet con una caratteristica davvero particolare, infatti il dispositivo firmato dalla società coreana è stato presentato al Samsung Premiere 2013, è equipaggiato con ben 2 sistemi operativi, Windows 8 e Android Jelly Bean 4.2.

Sicuramente si tratta di un elemento davvero unico per questo nuovo tablet prodotto da Samsung, inoltre il passaggio da un sistema operativo all'altro avviene senza dover necessariamente riavviare il device. Infatti per passare da Windows 8 ad Android è sufficiente selezionare il pulsante Start e usare le app Android sulla scrivania di Windows e viceversa. Lo stesso vale anche per la gestione di file e cartelle, che possono essere trasferiti da un sistema operativo all'altro utilizzando la condivisione.

DJ Lee, Presidente della divisione IT & Mobile Communications di Samsung, ha dichiarato che la caratteristica vincente di questo tablet è proprio la flessibilità, un elemento che soddisfa le esigenze degli utenti che ritengono più facile e comodo poter utilizzare un solo dispositivo sia per accedere sia alle applicazioni professionali sia a quelle d'intrattenimento.

Ma le sorprese nel tablet Samsung ATIV Q non finiscono qui, infatti l'equipaggiamento include uno schermo da 13,3 pollici con risoluzione QHD+ di 3200 x 1800 pixel, che offre una densità di pixel pari a 75 PPI. Insomma un elemento davvero interessante se si pensa che questa densità supera di 2,8 volte quella dei tradizionali display Full HD.

Tra l'altro tra tutti i tablet basati sul sistema operativo Windows 8 di cui finora abbiamo sentito parlare, questo è l'unico ad avere una risoluzione così elevata.

Per quanto rriguarda poi il resto della configurazione troviamo un processore Core i5-4200U, 4 GB di memoria e unità di archiviazione SSD da 128 GB. Presenti anche una webcam HD a 720p, un connettore USB 3.0 e uno USB 2.0, le uscite video micro HDMI e miniVGA e la presa jack per microfono e cuffia.

La società produttrice garantisce un'autonomia di 9 ore, un dato però che dovrebbe essere verificato, visto che i tablet con Windows 8 e processore Core i5 sono caratterizzati da un'autonomia inferiore a rispetto a quella dei prodotti con Atom o con SoC Tegra.

La flessibilità che rappresenta poi l'elemento peculiare di questo tablet interessa anche il comparto hardware, con un meccanismo simile a quello presente sul Vaio Duo 13 di Sony, anche se in questo caso la slitta è montata diversamente. Il display è legato alla base attraverso un sostegno che scorre su slitte per cui è possibile sollevarlo e metterlo in posizione verticale per usare l'ATIV Q proprio come se fosse un notebook, oppure posizionarlo sopra alla tastiera ottenendo cosi un tablet. In questo caso si può usare la S Pen che è in dotazione.

È anche possibile capovolgere lo schermo e posizionarlo nella modalità stand per guardare film o ribaltarlo per mostrare delle immagini a un'altra persona. ATIV Q pesa 1,29 chilogrammi come un ultrabook ed è spesso 13,9 millimetri, 4 mm in più rispetto al Surface Pro. Samsung non ha ancora reso noto il prezzo di vendita di questo tablet, ma considerando le sue caratteristiche probabilmente il suo prezzo si aggirerà tra i 1400 e i 1600 euro.