Ormai sono diversi anni che Facebook è diventata una realtà in internet non solo ludica, ma anche commerciale: i milioni di euro che ci girano fanno gola a tutti.

Pagine con molti "Fan" e "Mi Piace" vengono vendute a società che hanno interesse ad avere una clientela preposta a leggere qualsiasi messaggio o che comunque garantisca un flusso quotidiano di visite. Per riuscire a vendere tale "clientela" alcuni si sono inventati le peggiori trappole per attirare "Fan": c'è chi si spaccia per attori o cantanti, chi promette lavoro ed ultimamente c'è chi delizia i malcapitati con una promessa allettante: prodotti Apple gratuiti.

Premessa: è ovvio che nessuno regala prodotti che costano centinaia di euro perché avete messo un "Mi Piace", è una semplice regola che vi farà stare lontano da queste truffe. Un conto sono campioncini, magliette e simili, un conto sono prodotti da centinaia di euro.

Il meccanismo è molto semplice: vengono create pagine Facebook con nomi molto diretti del tipo "Prodotti Apple gratuiti" che già di per sé attirano l'attenzione. Chi non è attratto da prodotti gratis, sopratutto smartphone costosi?

A questo punto si crea una storiella per far credere alle persone che il tutto è reale; c'è chi dice che i telefoni sono arrivati con le scatole danneggiate e quindi non si possono vendere, c'è chi parla di "sigilli" rotti, ecc. Considerazione: secondo voi per un sigillo rotto o una scatola danneggiata viene regalato un prodotto che costa 600 euro?

Come potete ben vedere la trappola funziona visto che in poche ore alcuni riescono ad avere migliaia di "Mi Piace". Oltretutto il meccanismo prevedere un ulteriore incentivo: piu condividi la pagina, più possibilità hai di vincere. Inutile dire che cosi si crea una catena per cui i vostri amici vengono invitati da voi ed a loro volta invitano altri all'infinito.

Alcuni dicono che tanto a loro mettere un "Mi piace" non costa nulla e perciò non rischiano nulla. E' cosi? Tenete presente che quando fate questo permettete alla pagina di Facebook di accedere alle vostre informazioni e se siete tra i milioni di utenti Facebook che non settano bene la privacy o avete lasciato le vostre informazioni in chiaro (tipo l'email) sarete bersagliati dalle pubblicità in qualsiasi modo ed i vostri dati andranno in giro chissà dove. Oltre a questo mettete in conto che diventate "merce" che questi signori della truffa vendono a caro prezzo.

Decidete voi cosa fare. Una cosa resta sempre palese e chiara: non esistono filantropi che vi regalano un cellulare da 600 euro perché non hanno nulla da fare o perché la scatola è ammaccata, quindi state attenti e non vi bevete qualsiasi cosa vi propina la rete e questo vale per ogni marca e prodotto.

Lo stesso discorso vale per messaggi che spesso e volentieri leggiamo navigando in qualche sito web o che riceviamo via email: "Hai vinto", "Sei il fortunato vincitore", "Completa il questionario e ricevi un fantastico prodotto". Sono tutte trappole, fatta eccezione per quelli che vi regalano dei semplici portachiavi, braccialetti e campioncini. La regola semplice è: più il prodotto promesso costa, maggiore è la probabilità di truffa.