Napster annuncia una bella novità: torna sotto il nuovo marchio Rhapsody e arriva anche in Italia. L'idea è quella di offrire musica in streaming su Internet previo abbonamento. Il servizio, disponibile in quattordici Paesi, propone ben 20 milioni di pezzi musicali. L'abbonamento prevede il pagamento di 10 euro al mese. Al servizio si può accedere da computer e da laptop, ma anche da smartphone e tablet Apple e Android.

Selezione della playlist a piacere e prova gratis

Chi ha ascoltato la nuova musica di Rhapsody assicura che la qualità garantita dai relativi file è molto buona. Inoltre potrete scaricare una playlist personalizzata, per poi ascoltarla quando non siete connessi a Internet. E' importante precisare che il primo mese è totalmente gratuito, così da testare il prodotto e valutare con calma la sua effettiva qualità.

Un prodotto diversificato per tutti i gusti musicali

Da Rhapsody fanno sapere che non intendono offrire al pubblico un mero archivio musicale da consultare selezionando questo o quel brano, ma vogliono proporre un vero e proprio servizio a 360 gradi, che renda davvero appetibile l'abbonamento a tutti, un servizio che sia adeguato alle varie lingue e alla esigenze-abitudini culturali dei singoli Stati.

Gli analisti di mercato sono convinti che la quota europea di utenti Rahpsody (ex Napster) è destinata a crescere in breve tempo. La musica, del resto, è una forma d'espressione artistica che nel corso della sua lunga storia non ha mai conosciuto una vera crisi. Ci sarà però da battere la concorrenza di Spotify e di Deezer, ma anche degli imminenti servizi di Google e di Apple, che ha siglato alcuni importanti accordi con tutte le major musicali.