Secondo gli osservatori più attenti lo strategico settore dei browser internet non fa registrare particolari novità nelle ultime settimane.

Le più recenti rilevazioni effettuate da "Net Application" danno Internet Explorer sempre saldamente in cima alla classifica dei programmi di navigazione in rete e continua a vantare una quota-utenti che si collegano via PC del 56% circa. Per quanto riguarda la piazza d'onore nella speciale "gara" tra i vari browser di Microsoft prevale Firefox, oggi disponibile nella versione 21 e in leggera crescita (dal 20,2% al 20,6%, a maggio). Chrome, invece, ha perso qualcosina e per il software di Google la quota-utenti complessiva è scesa a quota 15,6%. Ad Apple Safari va infine solo una nicchia di mercato che è pari al 5,5 per cento.

Mobile: i risultati a disposizione

E passiamo ora al settore "mobile". Qui è proprio Safari a primeggiare, con circa il 60% delle preferenze, seguito da Android Browser (20,7%), Opera Mini (10,5%) e Chrome (3,2%). Fanalino di coda è invece Internet Explorer, con l'1,96 per cento. Tirando le somme, si tratta per Microsoft di un risultato sicuramente positivo (la quota di Explorer era scesa sotto il 55 per cento a febbraio) anche grazie all'ultima versione del Browser, la 10, inizialmente progettata per i computer Windows 8, ma in seguito allargata anche a Windows 7. La sua diffusione al momento è pari al 9,2% su scala globale.

Quale futuro per i Browser?

Attenzione, però: il quadro complessivo potrebbe conoscere un importante mutamento a partire dall'estate, in occasione del rilascio del primo attesissimo aggiornamento, che sarà gratis, del sistema operativo Windows 8. Microsoft assicura che il Browser offrirà agli utenti prestazioni migliori, ma anche delle app e strumenti aggiuntivi. Essi daranno la possibilità di personalizzare l'interfaccia secondo le proprie preferenze. Cresce la curiosità degli appassionati. Ora non ci resta che aspettare. Vi terremo aggiornati.