Asus Transformer Book Trio: non è il nome di un nuovo gruppo musicale, ma l'ultima novità della nota società di Taiwan Asus, che sta presentando al mondo il suo ultimo dispositivo ibrido supermoderno. Stavolta trattasi di un particolare tablet che può diventare un notebook, ma con la possibilità di sfruttare due sistemi operativi distinti.

Caratteristiche salienti del nuovo prodotto

Asus Transformer Book Trio sarà disponibile tra pochi mesi, forse a settembre. A quale prezzo? Ancora non lo sappiamo, ma è ragionevole pensare che, con la crisi che c'è in giro, non potrà essere troppo elevato. Vediamo intanto di capire qualcosa di più. Può sembrare strano, ma malgrado l'impegno massimo profuso dai colossi del software, il gap esistente tra prodotto fisso e mobile resta eccessivo. E noi utenti lo sappiamo bene, perché lavoriamo su PC Windows o Mac, ma appena serve qualcosa di più leggero scegliamo l'uso di un tablet Android o iOS.

E proprio da tale constatazione è nata l'idea commerciale innovativa di Asus: un sistema ibrido che sia capace di unire i due sistemi operativi più utilizzati: l'uno nel fisso e l'altro nel mobile. Si chiama Transformer Book Trio ed è in buona sostanza un tablet convertibile in notebook mediante tastiera magnetica. Va bene sia per Windows 8 che per Android.

Particolarità tecniche di Asus Transformer Book Trio

Tutto ciò è reso possibile da una dotazione hardware che da un lato vanta le risorse Android montate sul tablet (nella fattispecie un chipset Intel Atom Z2580 da 2GHz, una memoria SSD da 64 Gb e una batteria da 19,5Wh), dall'altro quelle per l'operatività Windows (processore Intel Core i7 di quarta generazione, disco fisso da 750GB, batteria da 33Wh) sulla dock PC Station. Gli utenti che acquisteranno questo nuovo prodotto Asus potranno continuare a navigare su una pagina web passando dalla modalità notebook a quella tablet. Un vantaggio di non poco conto.