Intel può, con una certa tranquillità, vantarsi di avere il monopolio dell'universo PC, collaborando strettamente con Microsoft e i suoi sistemi operativi Windows. La situazione cambia bruscamente se, però si considera il complesso mondo mobile di smartphone e tablet, segmento nel quale i due partner fanno una gran fatica.

Molti analisti affermano che le due società sono partite in ritardo in questo settore, ma in realtà il vero motivo risiede nel non avere capito e di conseguenza azzeccato la formula vincente per competere in questo promettente mercato. Infatti la Apple spopola da anni con i suoi prodotti, prima da sola e incontrastata e ora minacciata dall'universo Android.

Lo stato delle cose potrebbe cambiare presto se i rumours provenienti dagli Usa troveranno conferma. Sembrano in procinto di essere messo sul mercato, i tablet ultrasottili touch con CPU Intel Atom Bay Trail. Una vera rivoluzione con prodotti molto validi a prezzi notevolmente concorrenziali: il prezzo base si aggirerebbe sui 200 dollari (poco più di 150 euro).

Come tutti sanno, i chip Intel Atom sono i processori low-cost della gamma Intel. Creati nel 2008 sono diventati subito i processori preferiti dei netbook per via delle piccole dimensioni e dai consumi estremamente ridotti.

Da qualche mese Intel sta concentrando i propri sforzi su chip Intel Atom ma stavolta per tablet e smartphone e verso la fine del 2013 il colosso americano, lancerà la nuova piattaforma Bay Trail, con nuovi ed evoluti processori Intel Atom.

Questi innovativi processori offriranno prestazioni doppie rispetto ai chip presenti attualmente in tablet e notebook, con miglioramenti grafici elevati, pur mantenendo bassi i consumi e garantendo una ottima durata della batteria nei dispositivi mobile.

Anche se Intel non ha il potere di fissare i prezzi dei tablet, dei notebook e di qualsiasi altro dispositivo creato dalle aziende con i suoi chip, l'opinione che si sono fatti i manager dell'azienda di Santa Clara, è che i futuri dispositivi (notebook e tablet, smartphone) potrebbero essere venduti a soli 200 dollari, confermando, indirettamente, i prezzi contenuti dei nuovi processori Bay Trail.

Intel comunque non trascura i chip di fascia superiore: sono in arrivo i chip Haswell, molto più veloci in assoluto, utilizzando ancor meno energia rispetto ai chip Bay Trail. Insomma, i processori Intel Haswell potranno essere montati nei tablet, negli ultrabook e negli altri device di fascia alta, nel giro di pochi mesi.