Il Samsung Galaxy Note 8 è uscito ieri in America: al prezzo di 399,99 dollari questo nuovo tablet Samsung dalle caratteristiche interessanti e dalle dimensioni ridotte si presenta come un'alternativa al mini iPad.

Il prezzo non è sicuramente dei più competitivi, dato che 400 dollari (in euro sono poco più di 300) significano 70 dollari in più rispetto ai 320 dell'iPad Mini e addirittura 200 in più rispetto al Google Nexus. Il prezzo a quanto pare non è l'unica cosa a lasciare a desiderare, tuttavia: secondo le recensioni di chi l'ha già acquistato e provato il Galaxy Note 8 è inferiore agli altri modelli nella costruzione e nei materiali usati (lo scudo protettivo di plastica bianca si sporca facilmente e sembra essere malsicuro alla pressione delle dita facendo uno sgradevole rumore).

Il tablet è dotato di un programma di conversione della scrittura manuale in formato testo, che renderà così possibile scrivere sul display utilizzando l'apposita S Pen secondo la propria calligrafia; il software provvederà a trasformare quanto abbiamo scritto in un testo battuto. Una utilità degna di nota anche se risulta difficile pensare che siano in molti a spendere tanti soldi solo per questa caratteristica. Idem per quel che riguarda altri software "intelligenti" (come quello per cui se si guarda lo schermo, il tablet riconoscerà l'azione dell'utente evitando di spegnerlo del tutto) che sono sicuramente utili ma non bastano a fare la differenza, specie quando si parla di un prezzo così alto.

Un'altra novità è rappresentata dalla possibilità di usare lo schermo condividendolo tra due applicazioni (tagliandolo letteralmente in due) forse la novità più rimarcabile del prodotto. Il Galaxy Note 8 monta un processore con ben 4 core e 2 Gb di ram e 16 o 32 Gb di memoria interna, una batteria da 4.600 mAh e lo slot microSD. Dispone di due fotocamere, una sul retro (5 megapixel) e un secondo obiettivo frontale da 1,3 megapixel per le videochiamate.

Tornando a parlare di prezzo in Europa sarà sicuramente più alto. Samsung non ha ancora ufficializzato la cifra anche se dovrebbe aggirarsi tra i 370 e i 450 euro. La versione 3G (quella in grando di telefonare) dovrebbe costare tra i 50 e gli 80 euro in più.