Secondo quanto segnalato da Reuters, pare che Google abbia intenzione di rilasciare una versione mini del suo Nexus 7, il primo tablet (seguito dal Nexus 10 da 10 pollici) con il miglior rapporto qualità prezzo sul mercato che nel giro di un mese aveva già abbondantemente sorpassato le vendite di altri prodotti come l'iPad di Apple, arrivando poi a totalizzare circa 5 milioni di apparecchi venduti ponendosi in diretta competizione con altri prodotti del suo genere.

L'uscita è prevista per luglio 2013 ad un prezzo di 149 dollari e l'agenzia di stampa cita "fonti con conoscenza del prodotto", le quali affermano che la grande G starebbe distribuendo tra 6 e 8 milioni di unità del nuovo dispositivo. Sempre secondo tale fonte, la produzione del device è rimasta nelle mani di Asustek, anche se il nuovo modello avrà un chip Qualcomm anzichè Nvidia Tegra 3 che pare abbia annunciato lo sviluppo di Tegra 4 all'inizio dell'anno. Inoltre, disporrà di uno display a maggiore risoluzione e avrà un case molto più sottile e smussato.

Maggiore risoluzione, prezzo ribassato, case più sottile, nuovo processore. Il Nexus 7 Mini si preannuncia come un piccolo gioiello con un rapporto qualità/prezzo senza precedenti e proprio questo fa pensare che Google voglia solamente estendere la propria utenza mobile per poi andare a guadagnare solo con la pubblicità online. Infatti, come sottolinea anche Arthur Liao, analista della Fubon Securities: "Si tratta di una 'strategia a zero margine'. Il 97% degli introiti di Google provengono dalla pubblicità, dunque ha bisogno di vendere più dispositivi mobile per poter così raggiungere più consumatori."