Si ricomincia con la gara sulle tecnologie legate ad internet mobile. Mark Zuckerberg ha presentato, tra le novità del mondo facebook, una applicazione per cellulari dalla piena propensione "social".

Le ultime statistiche confermano come gli utenti del network, spendano il 20% del loro tempo proprio con in mano un telefonino, sia per navigare nel profilo proprio che su quello degli amici. Zuckerberg poteva ignorare questi dati? Certamente no.

Infatti la proposta è quella di un telefono al cui centro non ci siano più le "app", ma le persone. Non parliamo di un nuovo cellulare ma di "Facebook Home", ovvero un launcher tridimensionale che costituirà la schermata principale di tanti cellulari con sistema Android. Home, è uno screen di ingresso in grado di gestire tutte le info dei contatti in funzione di priorità ed importanza degli stessi, questo grazie a "Cover Feed", che, permette di visualizzare diverse informazioni, a rullo, un po' come avviene col Blinkfeed con Sense 5 dell'HTC , Cover Feed ha la possibilità di aggiornarsi anche col cellulare in stand-by.

Il sistema è integrato con la funzione "Chat Heads" , che permette di mostrare le sequenze dei messaggi scambiati, tramite pop-up, e da la possibilità di accedere a Messenger , e rispondere ad un nuovo messaggio, senza abbandonare le attività in corso.

Il primo telefono con Home preinstallato sarà l'Htc First, in vendita negli USA a 99,99 dollari.

Il launcher di casa Facebook, anche se sarà inizialmente compatibile solo con i terminali HTC One e One X, e con quelli Samsung Galaxy S III, S4 e Note II, è in uscita il 12 aprile su Google Play.

A seguire Home, sarà disponibile gratuitamente su Google Play per gli altri utenti di telefoni Android e verrà aggiornato con nuove app e funzionalità periodicamente.