Il registro delle opposizioni non basta. Se ne sono accorti milioni di italiani che, pur essendosi iscritti all'elenco per non ricevere più telefonate di telemarketing, sono ancora oggi ogni giorno sul proprio telefono fisso tartassati da "offerte imperdibili". Per porre un freno a questo fenomeno interviene ora Assotecomunicazione-Asstel, l'associazione delle imprese della filiera delle Tlc, che ha pubblicato sul proprio sito un modulo a disposizione degli utenti.

Compilando il formulario, i cittadini possono indirizzare direttamente al gestore telefonico responsabile reclami e segnalazioni su eventuali chiamate indesiderate. E' la novità messa in campo dal Comitato di Garanzia, organismo preposto all'osservanza del Codice di autoregolamentazione delle attività di telemarketing che è stato sottoscritto dai principali operatori di Tlc e del settore dell'energia.

Con questa iniziativa, che rafforza l'impegno del Comitato di Garanzia a tutela dei diritti degli utenti telefonici, si conclude il mandato biennale del primo presidente Ciro Favia, responsabile antitrust Italia e supporto regolatorio dell'Enel, al quale subentra Riccardo Logozzo, responsabile Licencing, Consumer Affairs and Privacy di Wind Telecomunicazioni.

Il Codice di autoregolamentazione sul telemarketing, varato nel febbraio 2011, ribadisce che i numeri utilizzabili per il telemarketing sono esclusivamente quelli presenti negli elenchi abbonati non iscritti al Registro delle Opposizioni, vengono stabiliti le fasce orarie e i giorni in cui è escluso il contatto, il periodo di rispetto in cui non possibile contattare nuovamente la stessa numerazione, l'obbligo a chi effettua il contatto di identificarsi e fornire una serie di informazioni sui diritti dell'utente. Ecco le aziende che lo hanno sottoscritto (estendendo gli obblighi anche ai loro outsourcer e call center): Advalso, Almaviva Contact, Brennercom, Businessfinder, Colt, Comdata, Edison, Enel, Fastweb, H3G, Sky Italia network service, Telecom Italia, Telecontact, Teletu, Tiscali, Visiant, Vodafone, Welcome, Wind Telecomunicazioni.