Dal sito ufficiale di Ubuntu, arriva la notizia ufficiale dell'uscita del sistema operativo Ubuntu (basato su Linux) per tablet. La versione relativa sarà presentata a fine febbraio in occasione del MWC di Barcellona, e sarà scaricabile per Nexus 7 e Nexus 10.

In realtà si tratta comunque di una versione classica usata da Ubuntu per desktop, computer e notebook; infatti, collegando il tablet a un mouse e a una tastiera, magari anche a un monitor, ecco che si trasforma in un PC desktop. Il vantaggio sarà che si potranno usare tutte le applicazione classiche, come quelle di editing di video e immagini, videogiochi ma anche bowser web e altro.

Si potrà anche effettuare una chiamata su Skype durante la navigazione web o la compilazione di un documento; in poche parole Ubuntu permette la visualizzazione contemporanea di un'applicazione per tablet in una finestra, e di una desktop nell'altra.

Il sistema operativo Ubuntu per tablet, supporterà anche diverse funzioni touchscreen: per passare da un'applicazione all'altra con un tocco da sinistra, verso il basso per le notifiche, e ancora per il volume, WiFi e altre impostazioni.

Canonical mette a disposizione un pacchetto Sdk per realizzare applicazioni native, mettendo in rilievo quelle web scritte in Html 5. Il processore sarà un dual core Arm Cortex A15 con 2 Gb di memoria Ram e un display di oltre 7 pollici. Il modello top invece, dovrebbe avere un quad core uguale, ma andrà bene anche un Intel x86 con 4 Gb di Ram e un display di 10 pollici o superiore.