Nella miriade di tentativi di risparmiare sulla tariffa del telefono fisso, una considerazione la merita senza dubbio il Voip, acronimo di Voice Over Internet Protocol, vale a dire la possibilità di utilizzare la connessione Adsl per parlare al telefono, senza quindi dover passare per la tradizionale linea analogica

Negli ultimi anni stanno spuntando come funghi operatori che offrono il servizio a tariffe sempre più vantaggiose. Ma il Voip, conviene veramente?

Bisogna fare innanzitutto una distinzione, tra il servizio utilizzato attraverso un computer e quello usufruito semplicemente con l'impiego di un telefono.

Per quanto riguarda la comunicazione da un computer all'altro, programmi come Skype o affini sono impareggiabili. Una discreta linea Adsl (quelle normali, da 7 mega in download e 512 Kb in upload vanno benissimo) offre la possibilità di comunicare, anche in videoconferenza, con ottima qualità audio e una buona qualità video, ulteriormente migliorabili potenziando la qualità della linea.

Quindi, se voglio parlare e anche vedere un amico che abita in Sud America, oppure il mio vicino di casa, basta avere un computer, una connessione flat (così si evitano brutte sorprese di costi aggiuntivi legati al tempo di connessione) e un programma di Voip facilmente reperibile su internet. Il gioco è fatto, senza costi aggiuntivi, se non quello della connessione ad internet. E a patto, ovviamente, che anche il mio interlocutore abbia la stessa dotazione tecnica.

Diverso invece il discorso della comunicazione via Voip senza l'utilizzo di un computer. Telefonare con l'apparecchio di casa, risparmiando un po' sui costi richiesti dal nostro operatore telefonico e sfruttando le basse tariffe offerte dal Voip, è una faccenda più complicata.

L'ostacolo più grande è di carattere tecnico. Serve un apparecchio che supporti il Voip, o quantomeno è necessario adattare il nostro. Non tutti i router, ovvero i dispositivi che ci permettono la connessione ad internet, supportano il protocollo richiesto dal Voip, e quindi una spesa minima di 60/70 euro per un modem che lo permetta è necessaria. Non bisogna inoltre dimenticare che la limitata diffusione della fibra ottica in Italia porta ancora grandi latenze nella trasmissione dei dati, con conseguenti ritardo o echi fastidiosi. Così, se mentre riceviamo una telefonata un nostro famigliare sta navigando sul web o scarica musica, il risultato è spesso di una telefonata balbettante, con pause e frasi interrotte a metà.

Inoltre, nel caso mancasse l'elettricità, saremmo isolati anche con il telefono; e senza contare che, pur con una conveniente tariffa Voip, il costo dell'Adsl dovremmo comunque continuare a pagarlo.

Alla luce di questo, pur considerando il Voip come una possibile futura occasione di risparmio, il suo migliore utilizzo resta al momento quello di una chiacchierata tra due o più computer. Usarlo con il telefono sembra avere al momento più difficoltà che benefici.

Considerando che molti utenti stanno addirittura rinunciando al telefono fisso in virtù del cellulare, e che le compagnie telefoniche offrono ormai nel prezzo dell'Adsl chiamate illimitate verso i fissi e addirittura qualche sostanzioso bonus verso i mobili, la conclusione è sicuramente ancora a favore delle tradizionali linee.