Il portale tutto italiano già lanciato anni fa e poi diviso in Libero e Virgilio rinasce. Al Museo della Scienza e della Tecnologia di Milano è stato presentato ItaliaOnline, frutto dell'acquisizione da parte di Libero della società che controlla Virgilio, cioè Matrix.

L'intento dell'azienda è cercare di unire l'Italia digitale: il look è stato rinnovato, per andare incontro alle esigenze dei nuovi utenti. In onore all'unità d'Italia è stato utilizzato il colore "blu Savoia", cioè lo stesso usato dalla nazionale di calcio nelle competizioni sportive.

ItaliaOnline rappresenta una delle web properties più importanti in Italia, con oltre 20 milioni di utenti unici mensili e 14 milioni di caselle di posta attive.

Libero e Virgilio si divideranno i compiti: il primo sito si rivolgerà al mondo dei servizi online, mentre il secondo si focalizzera di più sull'intrattenimento. I due siti avranno molte mission in comune, come per esempio l'inaugurazione di una rivista online dedicata al mondo femminile.

Tanti gli obiettivi di ItaliaOnline in termini di guadagni: si punta a raccogliere 15 milioni di euro nei servizi alle imprese e altrettanti per l'advertising locale.

Antonio Converti, Presidente e Amministratore delegato di ItaliaOnline ha commentato così la rinascita di questo sito: " In un momento delicato nella nostra economia, il digitale è uno strumento fondamentale per la ripresa economica e per rendere più competitivo il sistema delle imprese; vogliamo contribuire diventando la piattaforma internet per le grandi imprese e per le numerose PMI italiane".