Ricalcare quanto già fatto con iPad Mini riprendendo un prodotto di generazione precedente ed aggiornandolo in specifiche sezioni: questa la strategia che starebbe pensando di adottare l'azienda di Cupertino per immettere sul mercato un nuovo modello di iPhone low cost, device destinato alle fasce di utenza economicamente più deboli e dunque impossibilitate ad accedere al prodotto venduto al prezzo base.

Stando a quanto riferito da Gene Munster - uno dei più noti analisti al mondo, figura spesso segnalatasi in passato per aver fatto previsioni sulle future strategie Apple - l' a.d. Tim Cook starebbe infatti seriamente pensando di ordinare l'immissione sul mercato di un iPhone Mini il cui costo dovrebbe essere compreso tra i 200 e i 270 dollari.

Non si tratta tuttavia di un arrivo imminente, le voci più accreditate parlano infatti del 2014 quale data di lancio. Come accennato in precedenza, la casa di Cupertino potrebbe decidere di ricalcare quanto già fatto con iPad Mini riprendendo un modello precedente e potenziandone alcuni aspetti: ecco che iPhone Mini potrebbe riproporre le specifiche tecniche di base dell'iPhone 4S, magari con un processore potenziato ed un comparto fotocamera più avanzato.

Intento principale della Mela sarebbe quello di costruire una nicchia di ingresso sul mercato del low cost per iOS, atto che segnerebbe ufficialmente l'avvio di una competizione serrata con Android, detentrice al momento incontrastata di quella fetta di mercato.

Nonostante siano insistenti le voci circa la possibilità che un iPhone Mini compaia sul mercato nei prossimi anni, vige ancora il più assoluto riserbo per quel che riguarda le specifiche tecniche che lo connoteranno; il display potrebbe infatti richiamare quello dell'iPhone 5 o segnare un netto distacco rispetto agli antecedenti, cosa che contribuirebbe a diversificare nettamente il nuovo prodotto.

L'impressione è che l'avvio del 2013 sarà decisivo per comprendere quanto siano concrete e fondate le voci circa la progettazione di questo innovativo device…