Secondo le ultime notizie apparse sul New York Times, Twitter ha in progetto il lancio di filtri per modificare le fotografie. Immagini in bianco e nero o con sfumature di rosso, i suoi iscritti potranno scattare e condividere fotografie proprio come accade per network di successo come Instagram e Hipstamatic.

Per dire di più, sembra che Twitter abbia deciso di costruire in proprio i filtri creativi, invece di integrarli attraverso l'acquisizione di una start-up. È un cambiamento introdotto n risposta al rapido consenso acquisito da Instagram, un'applicazione che ha raggiunto cento milioni di utenti in poco più di due anni.

Aperta dunque la sfida per i dispositivi mobile, dagli smartphone ai tablet. Ma se Twitter aveva puntato sin dalle sue origini ai cellulari, con l'invio di messaggi di 140 caratteri inviati fra gli utenti, l'intuizione di aggiungere un servizio tutto dedicato alle immagini arriva parecchio in ritardo. Infatti, oggi dovrà confrontarsi con molti altri, e la battaglia sembra agguerrita.

Instagram, dal canto suo, è stata acquistata da Facebook per una cifra di circa un miliardo di dollari. E presto, grazie al vantaggio di trovare in pochi mesi una community con milioni di appassionati, si diffonde a macchia d'olio la mania di adoperare filtri da aggiungere alle immagini appena scattate con gli smartphone.

Tra le app per la modifica delle immagini, ricordiamo anche Hipstamatic, che punta anch'essa sui filtri. Facebook inoltre, ha varato una sua app, Facebook Camera. E nel mondo di Android ha conquistato consensi il software Camera+.