La casa di Redmond ne ha combinata un'altra delle sue. Non gli è bastato conquistare tutti i computer del mondo per le videochiamate, superare l'obsoleto Messenger - patron dello stesso Skype - e gareggiare a pieno titolo con le compagnie telefoniche. Ora si è anche conquistata la fiducia dei tablet di tutto il mondo con la sua versione 3.0 di Skype.

Con delle significative novità, la nuova versione presenta infatti delle chicche da numeri primi. L'interfaccia di Skype 3 è stata appositamente adattata per diventare più "maneggevole" sui display delle "tavolette magiche" che integrano una diagonale molto più ampia rispetto a quella degli smartphone.

Ma quali sono le novità di Skype 3.0? L'applicazione ottimizza le video chat sui tablet. Il team ha verificato e sperimentato il software con diversi modelli Samsung Galaxy Tab 2, Google Nexus 7, Acer Iconia, Asus Transformer Prime, Motorola Xoom e Sony Tablet S.

Skype per Android migliora anche la qualità audio grazie all'integrazione del codec audio SILK, che è in grado di regolare automaticamente la qualità audio a seconda della connessione ad Internet, consentendo una riproduzione ottimale delle comunicazioni vocali anche per coloro che utilizzano collegamenti ad Internet la cui velocità tende a variare nel corso delle conversazioni. Oltre a supportare le cuffie wireless, l'applicazione corregge alcuni bug presenti con i terminali HTC, garantendo una connessione più stabile ed offrendo una qualità video migliorata per idispositivi con SoC Tegra.

Microsoft, attualmente, sta operando una profonda riorganizzazione delle sue applicazioni di messaggistica istantanea. L'azienda di Redmond prevede, in effetti, di abbandonare Windows Live Messenger a favore di Skype, acquistata nel 2011 per 8.5 miliardi di dollari. In Windows, OS X e Linux, Skype ora offre un accesso associato al proprio account di Microsoft, per ritrovare tutti i propri contatti, e questa nuova feature è stata resa disponibile anche su Android.