Se siete scaramantici, potreste anche pensare che l'iPad mini potrebbe non nascere sotto i migliori auspici. Secondo il settimanale statunitense Fortune, il nuovo tablet da 7.85" di Apple dovrebbe essere presentato alla stampa il prossimo 17 ottobre (gli inviti alla stampa, invece, dovrebbero essere spediti il 10 ottobre).

Sembra giungere al termine, quindi, la telenovela sul nuovo tablet Apple che, si pensa, dovrebbe contrastare lo strapotere del Google Nexus 7 e del Kindle Fire nel segmento dei tablet di dimensioni ridotte. Fortune cita una fonte interna al colosso di Cupertino - un grosso investitore - che però preferisce rimanere anonimo. Nel caso in cui la presentazione dovesse effettivamente avvenire Mercoledì 17 ottobre, il lancio sul mercato statunitense dovrebbe avvenire il 26 ottobre.

In attesa del 17 ottobre, in rete continuano a spuntare come funghi immagini rubate del prossimo tablet della mela morsicata. E tanto per cambiare arrivano dall'Estremo Oriente. Dal Giappone, per essere precisi. Si tratta di un mock-up, quindi di un modello prova, ma che dovrebbe essere in tutto e per tutto identico a quello che verrà messo in commercio. Lo schermo, ma questo già si sapeva, è da 7.85" e, rispetto ai mock-up usciti nei mesi passati, presenta angoli più smussati, connettore Lightning e la doppia camera.

Qualcuno, intanto, si diverte anche a prevedere quali possano essere le caratteristiche tecniche e i possibili utilizzi dell'iPad mini. Secondo il sito Mashable, l'iPad mini verrà dotato del processore Apple A5 (quello dell'iPhone 4S per intendersi), di un disco rigido di 32 Gbyte e 512 Mbyte di memoria RAM. Avrà la possibilità di connettersi ad internet via wi-fi ma non tramite 3G, avrà un accelerometro e un giroscopio, ma non un magnetometro. Infine, non sarà disponibile nemmeno un modulo GPS. Se così stessero le cose, Apple dovrebbe riuscire a mantenere il prezzo al di sotto della soglia psicologica dei 200$. Un prezzo tutto sommato accettabile, in fine dei conti, per un dispositivo di quasi 8".