"Be smart, be bip"- Questo è lo slogan del neo operatore virtuale Bip Mobile, legato alle infrastrutture della H3G come lo sono CoopVoce con TIM e PosteMobile con Vodafone. Finalmente arrivano anche per il popolo italiano nuove offerte a prezzi low cost con il debutto in autunno di una nuova società di telefonia che cercherà di proporre un'offerta economicamente vantaggiosa, godendo dei benefici della produzione su larga scala e dell'integrazione con l'universo del cloud computing.

Il progetto, che ha come socio di maggioranza la famiglia Giacomini e che prevede un investimento iniziale di 100 milioni di euro, avrà listini accessibili da chiunque ma non avrà conseguenze sulla qualità del servizio offerto. La filosofia, che prende spunto dall'operatore Free in Francia che ha decisamente stupito grazie alle sua offerta Forfait (19,99€/mese) che garantisce chiamate illimitate verso numeri tutti i fissi e mobili (oltre a 3Gb di traffico dati), ha l'obiettivo di rimuovere i costi inutili lavorando sulla quantità.

Sarà organizzato quasi tutto in outsourcing e l'azienda disporrà di poco personale perché la maggioranza delle operazioni verrà gestita tramite operatori virtuali e tramite l'automatizzazione di tutti sistemi informatici.