Internet non ci abbandona mai, nemmeno in vacanza. Sono "lontani" i tempi in cui la connessione internet adsl rimaneva casa, e quando si partiva per le ferie si voleva lasciare a casa tutto ciò che avesse a che fare con il lavoro. Ora smartphone, tablet e laptop si vogliono portare con sé: questi dispositivi mobili non sono più semplicemente dei comodi strumenti di lavoro, ma ormai sono parte delle nostre abitudini quotidiane e personali. A rivelarlo sono i risultati di uno studio della Michigan State University, che sarà pubblicato sugli "Annals of Tourism Research", che mostrano come la grande diffusione di smartphone e tablet abbia cambiato il nostro modo di approcciarci a internet.

Da quanto è emerso dalla ricerca, le connessioni wireless vengono utilizzate più in vacanza (40%) che non in casa (25%), inoltre ben l'80% delle persone che si connettono in mobilità lo fanno per pianificare le proprie vacanze, superando chi si connette a un linea mobile per lavoro (70%). Alla base di questo nuovo approccio al web c'è sicuramente il grande successo riscontrato da tablet e smartphone che ci accompagnano in riva al mare, così come in cima alle montagne.

Navigare sul web, scegliere i locali dove mangiare, i posti dove dormire o semplicemente entrare nella propria pagina Facebook per caricare nuove foto della vacanza per condividerle con gli amici, sono ormai azioni a cui non si vuole più rinunciare. Non si cerca più la "disintossicazione" tecnologica, ma, al contrario, si vuole rimanere sempre connessi grazie a smartphone o tablet oppure cercando un locale con connessione gratuita, per registrarsi e inviare foto e messaggi tramite i social network. Internet ormai viene in vacanza con noi ed è una componente indispensabile dei nostri viaggi.