Il peso di internet nella nostra vita quotidiana è destinato ad aumentare. Nei prossimi quattro anni il traffico della rete crescerà probabilmente del 29%, fino a raggiungere l'incredibile cifra di 1,3 zettabyte. A prevederlo è il report annuale Cisco Visual Networking Index (VNI), che analizza la crescita della rete Ip e monitora i principali trend mondiali al riguardo.

Un incremento dovuto, secondo lo studio del Cisco, alla proliferazione di cellulari, tablet e altri dispositivi mobili, che in questi anni si sono sempre più affiancati alle tradizionali connessioni di internet adsl. In soli quattro anni si passerà probabilmente dai 10,3 miliardi di connessioni del 2011 a circa 18,9 miliardi, ovvero a 2,5 connessioni per ogni abitante della terra. Non solo i telefoni, i tablet e i computer, ma forse anche i comuni elettrodomestici potranno accedere ad Internet. Infatti già da alcuni anni i produttori spingono per dotare di connessioni di rete anche i frigoriferi o gli impianti di allarme.

Ad aumentare saranno anche gli utenti connessi a internet che raggiungerano i 3,4 miliardi e i contenuti video che rappresenteranno il 54% di tutto il traffico, contro il 51% del 2011. Un aspetto altrettanto importante sarà la crescita della tecnologia Wi-Fi che, entro il 2016, genererà oltre la metà del traffico internet mondiale.

Nel 2016, dunque, il traffico su internet dovrebbe essere maggiore di quello degli anni precedenti considerati nel loro insieme. Un incremento che da un lato sarà garanzia di sviluppo sociale e crescita economica, ma che dall'altro solleva diverse perplessità sulle ripercussioni etiche che potrebbe generare su una società sempre più alle dipendenze del web.