L'enorme successo di smartphone, tablet, iPhone, e iPad ha reso gli italiani degli utenti sempre più "connessi in mobilità". Se fino a qualche anno fa, se si parlava di connessione mobile si faceva riferimento principalmente all'uso di chiavette internet, oggi, complice anche la diffusione di questi dispositivi mobili, con "internet mobile" si intendono tutte quelle connessioni che si effettuano da cellulari di terza generazione o da tavolette elettroniche.

Secondo gli ultimi dati diffusi dall'Agcom, gli italiani negli ultimi mesi si sarebbero realmente "convertiti" verso gli abbonamenti per cellulari che oltre alle tradizionali chiamate e sms, includono anche internet. Questo fenomeno sta avvenendo a discapito non solo delle "vecchie" tariffe prepagate per cellulari, ma anche dei tradizionali abbonamenti domestici di internet adsl.

La fortuna degli abbonamenti per smartphone è dovuta non solo alla diffusione di questi apparecchi, ma anche al fatto che le compagnie hanno deciso di abbassare molto il prezzo degli abbonamenti che, spesso, permettono anche di avere anche uno sconto sull'acquisto dello smartphone o del tablet. Gli abbonamenti a dicembre 2011, secondo i dati Agcom avrebbero raggiunto i 15,9 milioni, contro i 14,3 milioni di dicembre 2010.

Anche se utilizzare internet con il proprio cellulare o il proprio tablet è sicuramente molto comodo, almeno fino all'arrivo in Italia del 4G (l'Lte, a 100 Megabit teorici), le linee fisse non sono destinate a tramontare del tutto. Per chi naviga poco ci si può rivolgere alle offerte di chiavette internet o usare solo l'abbonamento che si ha con smartphone o tablet, ma chi usa internet tutti i giorni non può ancora prescindere dalla connessione con internet adsl. Al momento, infatti, le connessioni mobili, anche se gli operatori dichiarano velocità di 42 Mbps, non hanno velocità ancora competitive con quella di una adsl normale. Cristoforo Morandini, di Between-Osservatorio Banda Larga ha commentato: "Mi aspetto che con il 4G (l'Lte, a 100 Megabit teorici), le connessioni mobili avranno una qualità reale pari a quella di un'Adsl 7 Megabit", per cui per chi naviga molto, la linea fissa rimane l'opzione migliore.