La telefonia mobile sta vivendo anni di grandi rivoluzioni tecnologiche, grazie all'avvento degli smartphone e dei tablet di ultima generazione. Qui vogliamo parlare del sistema operativo Android di Google, che sta riscontrando un notevole successo e che si è candidato quale principale concorrente di iOS, il "gioiellino" di casa Apple. I fattori alla base dei buoni risultati di questo software sono molteplici ma, senza ombra di dubbio, la partenership con Samsung e il fatto di fornire un grande numero di applicazioni hanno aiutato l'ascesa sul mercato del prodotto Google.

Il cosiddetto Android Market, infatti, è un vero proprio store on line dove si possono trovare migliaia di applicazioni. Si pensi che il web-shop, solamente qualche mese fa, aveva raggiunto le 400 mila applicazioni. Ora il negozio digitale ha cambiato nome, si chiama Google Play Store e ha raggiunto all'inizio di questo mese le 500 mila applicazioni disponibili. Questa è una crescita incredibile che nessun altro store del settore, come Apple Store, Windows Marketplace e Blackberry App. World, ha mai registrato.

Momento d'oro, quindi, per Google Play Store, che ha colpito duramente la concorrenza. Gli altri e-store si sono messi subito al lavoro e hanno, comunque, portato a casa risultati piuttosto buoni: l'Apple App. Store, conta ben 65 mila applicazioni aggiunte, Windows Marketplace 35 mila e il Blackberry App. World ben 22 mila applicazioni aggiunte. La crescita di Android sembra, comunque, essere inarrestabile, almeno in questo momento. Non sono, infatti, solo molteplici smartphone di ultima generazione a servirsi del sistema operativo made in Google ma anche il mercato dei tablet rappresenta sempre più una terra fertile per il prodotto.

Infine, si ricorda come su Google Play Store, la maggior parte delle applicazioni sono offerte gratuitamente (solo il 28% è a pagamento). Contrariamente, nell' App. Store la maggior parte dei contenuti viene acquistata. A Cupertino sono avvisati: la "guerra" dei sistemi mobile è solo all'inizio.