Tim Cook, CEO di Apple, alla conferenza più attesa dai nerd e non solo, la D10, ha acceso la curiosità dei media accennando ad alcune importanti novità che riguardano il sistema operativo iOS, tra cui la clamorosa possibilità che il software per iPhone e iPad integri il social network Facebook. La cosa sarebbe, senza dubbio, gradita dai milioni di utenti Apple in tutto il mondo e non dispiacerebbe affatto neanche a Mark Zuckerberg, che ne trarrebbe un vantaggio concreto e palpabile proprio in un momento delicato come questo, dato che il debutto del social network a Wall Street non è stato certo positivo. Tim Cook, inoltre, ha parlato di buonissimi rapporti tra Apple e Facebook, per cui la partnership risulterebbe più che un'indiscrezione.

Durante la conferenza D10 Cook ha parlato anche di Siri, l'assistente vocale dell'iPhone 4S, dicendo che tale programma può essere migliorato e ottimizzato. Si aspettano, quindi, novità nei prossimi sei mesi su questo fronte: miglioramenti che renderanno l'assistente più completo e funzionale, come l'attesa estensione del supporto lingue.

La convergenza dei maggiori operatori e produttori del settore mobile, quindi, è un chiaro segno di come la società occidentale e non solo abbia già accantonato l'era del personal computer che vengono gradualmente sostituiti da dispositivi mobili come tablet e smartphone. Le compagnie telefoniche guardano al cambiamento come a una vera e propria manna e pensano a soluzioni e pacchetti per permettere a sempre più persone di possedere un dispositivo mobile facendogli, ovviamente, sottoscrivere un contratto ad hoc.