Il finlandese Marko Ahtisaari, main designer di Nokia Mobile, ha criticato duramente e senza mezzi termini iOS. In un'intervista al quotidiano Kauppalethi che ha fatto il giro del web, il creativo definisce il sistema operativo iOS come "una casa venuta male: su iOS la strada che conduce dalla cucina alla sala da pranzo passa sempre attraverso la porta d'ingresso". Riferendosi, invece, a Symbian e Android, il finlandese ha usato toni più pacati e di sottile apprezzamento "Sono come una specie di casa delle bambole".

Dalle parole di Ahtisaari si intuisce che Nokia Mobile sta collaborando nella creazione di un telefonino di nuova generazione che avrebbe il compito di rivoluzionare il mercato. Su internet si vocifera che il prodotto dovrebbe essere basato su tecnologia avenieristica (che non dovrebbe nemmeno prevedere il contatto col telefono per interagire) e dotato di un'interfaccia Windows Phone, completamente ridisegnata, forse dallo stesso Ahtisaari.

In Nokia, quindi, si respira aria di collaborazione con Microsoft e si guarda un passo avanti anche rispetto alle linee madre tracciate da Apple con l'iPhone e il nuovo iPad 3. Si pensa a un cellulare dotato di comandi vocali o, molto probabilmente, dipendente dalla tecnologia Kinect, che prevede l'interazione tra uomo e macchina attraverso letture ottiche.

Nokia Mobile ha, quindi, intenzione, di occupare nuovamente un ruolo di primo piano nel mercato della telefonia mobile. provando a rivoluzionare il mercato. Cosa che gli è successa già in passato: basti pensare all'indistruttibile modello 3310. Gli operatori della telefonia aspettano pazienti e si preparano a lanciare nuove offerte internet legate a questo prodotto che profuma molto di futuro prossimo.