Quando si tratta di errori del genere, e per di più riferiti a una grande azienda come Mediaset, si stenta a credere alla notizia. Il colosso di Cologno Monzese ha perso uno dei suoi domini web, per la precisione www.mediaset.com. Ora l'indirizzo è di proprietà dell'americano Didier Madiba che risiede nel Delaware e che ha acquistato regolarmente a un'asta l'indirizzo elettronico.

Mediaset negli ultimi anni ha sviluppato un forte interesse nei confronti di internet adsl, si pensi, ad esempio, alla web tv e alle possibilità di gestione della tessera di Mediaset Premium. Alla luce di questa tendenza il mancato rinnovo in tempo utile del dominio sembra non trovare, almeno apparentemente, sufficienti giustificazioni.

Il presidente Piersilvio Berlusconi ha presentato ricorso alla Wipo (World Intellectual Property Organization) al fine di ottenere la riassegnazione del dominio internet accusando Madiba di essere stato in malafede al momento dell'acquisto del nome. Il cittadino americano, però, sosterebbe di essere dalla parte della ragione in quanto non ha provveduto a "scippare" immediatamente e con sotterfugi il dominio ma, come abbiamo detto, ha preso parte a una regolare asta.

L'Organizzazione Mondiale per la Proprietà Intellettuale ha respinto l'istanza di Mediaset facendo di Madiba, almeno per adesso, il titolare dell'indirizzo. Le motivazioni apportate dall'istituto si fondano sulla mancanza di prove che mettano in luce eventuali secondi fini dell'americano. Inoltre, pare che il cittadino statunitense avesse intenzione di aprire un negozio di elettronica chiamato, per l'appunto, media-set. Non resta che aspettare i nuovi sviluppi della vicenda e capire se Mediaset riesca a recuperare da questo scivolone che, anche a livello di immagine, non rappresenta certo uno dei momenti migliori dell'azienda.